Utente 111XXX
Gentili medici buongiorno.
Sono un ragazzo di 36 anni che fa molto sport all'ultimo controllo avis mi hanno riscontrato un cardiogramma "anormale" sono andato dal mio medico che mi ha fatto fare un ecg dinamico secondo holter.
Il referto del ecg dinamico dice:
Ritmo sinusale di base interrotto da rari b.e.s.v. singoli e da b.e.v. singoli poco frequenti.
Alcune pause, massimo 2120 msec. Non patologiche modificazioni di t/st.
Premetto che io non ho mai avuto problemi di nessun tipo pero' il mio medico vuole analizzare le pause emi ha inviato da un cardiologo.
Secondo voi possono dipendere dallo sport oppure il mio cuore si sta ammalando?
Confido in una vostra risposta perche' sono un po' preoccupato.... il mio medico mi ha parlato anche di pace maker......
Cordiali saluti
Massimo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Il riscontro di una pausa di 2120 msec non è un reperto patologico. Una pausa si definisce patologica quando supera i 3 sec (3000 msec.). Sarebbe importante sapere se questi rallentamenti della frequenza cardiaca avvengano di giorno oppure di notte (meglio) e sarebbe altrettanto utile sapere qual è la frequenza media del suo battito. I soggetti sportivi spesso hanno importanti bradicardie (ossia rallentamenti del cuore) a causa dell'esercizio fisico, senza che si debba parlare di patologia.
Io ritego di poterLa tranquillizzare in attesa della valutazione del cardiologoc, ma se gli aspetti "allarmanti" fossero solo quelli da lei indicati, non ci sarebbe indicazione a pace maker.
A disposizione per ulteriori consulti
[#2] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo dottor Tidu La ringrazio per la celerissima risposta.
La pausa di 2120 msec l'ho avuta alle 00:43 le altre non sono segnate,almeno non sono scritte, dice solo alcune e segna quella. La frequnza cardiaca media e' di 54 battiti, la frequenza minima e' di 32 battiti alle ore 01:19, e la massima e' di 107 alle 13:51.
Una sola cosa un ecg dinamico che avevo fatto nel 2003 non segnalava le pause pero' non avevo un'attivita' sportiva intensa come quella che ho negli ultimi due anni e ho anche smesso di fumare tra il primo holter e il secondo.
La ringrazio infinitamente per La sua risposta.
Cordiali saluti
Massimo.
[#3] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:

Anche con le ultime precisazioni, in assenza di svenimenti (= sincopi), la semplice diagnosi di pausa notturna (comunque inferiore a tre sec,) non pone indicazione a trattamento antiaritmico (con farmaci o con posizionamento di Pace maker).
A disposizione per ulteriori consulti
[#4] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo dottor Tidu intanto La ringrazio per Le sue risposte celeri ed esaustive.
Svenimenti o capogiri non ne ho mai avuti, la pressione e' sempre 70/120 faro' comunque la visita dal cardiologo come mi ha detto il medico. Nel frattempo non ho pero' alcuna intenzione di non fare sport. Secondo Lei ci possono essere dei rischi?
Un'ultima cosa, come mai sono comparse queste pause? Puo' essere lo sport?
La ringrazio anticipatamente per La sua gentile risposta.
Cordiali saluti
Massimo
[#5] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
E'possibile che l'attività sportiva, determinando quello che si chiama ipertono vagale, possa determinare bradicatrdie, asintomatiche che entro certi limiti non rappresentano una manifestazione patologica.
A disposizione per ulteriori consulti
[#6] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo dottor Tidu grazie per tutte le risposte che mi ha dato.
Quali sono i limiti di cui mi parla nell'ultima risposta? Io sinceramente sono sempre stato bene, solo due volte mi e' successo che mentre correvo ho avuto un dolore al petto intenso ma durato un po' di secondi forse una 20 ma poi e' passato senza lasciare traccia io avevo pensato ad un dolore intercostale.
Quello puo' essere un sintomo di qualcosa?
La ringrazio anticipatamente per La sua gentile risposta.
Cordiali saluti
Massimo
[#7] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
I limiti sono quelli già indicati nella prima risposta. Una pausa si definisce patologica quando supera i 3 secondi.
A disposizione per ulteriori consulti
[#8] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo dottor Tidu
Questa mattina ho fatto una visita dallo specialista in cardiologia e il risultato e' stato che non ho nessuna patologia e che le pause fanno parte della bradicardia mi ha visitato e mi ha detto e scritto sul referto che tutto e' a posto e che l' ecg che mi ha fatto lui questa mattina e' nei limiti.
La ringrazio per le risposte che mi ha dato e per avermi tranquillizzato gia' in anticipo rispetto alla visita.
Cordiali saluti
Massimo.