Utente 115XXX
Buonasera,
premetto che ho 26 anni, non fumo, non bevo e pratico sport (a livello amatoriale ma in maniera costante).
Periodicamente, cioè circa una volta all'anno, mi sottopongo a controlli cardiologici in quanto tempo fa mi è stato diagnosticato un prolasso della valvola mitrale seppur lieve.Quest'anno oltre ad un normale ecg (in cui è stato rilevato per altro un blocco di branca destra incompleto) e ad un ecocardiogramma, che per la verità devo ancora eseguire sono stato sottoposto ad ecg sotto sforzo. Queste sono le risultanze:
ecg basale: tachicardia sinusale atipie aspec, F.C basale 105 P.A. BASALE 115 (ero un pò agitato a dire la verità)
P.A. max 175 F.C. max 170 D.P. 29750 Carico di lavoro massimo 200 watt
Sono state rilevate aritmie(sporadiche aiv), per il resto tutto nella norma.
Nelle conclusioni risulta la seguente dicitura:te negativo per sintomi aritmie (in effetti non ho avvertito alcun tipo di disturbo durante la prova) ed alterazioni ecgrafiche, buona capacità lavorativa.
Ora, visto che come dicevo prima faccio attività sportiva regolare, quello che mi preoccupa sono proprio le aritmie rilevate.Il cardiologo ha detto di non preoccuparmi più di tanto ma secondo voi dovrei approfondire il discorso in qualche modo effetuando qualche altro tipo di visita?
Ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, il test da sforzo effettuato è ottimale, il tipo di battiti aritmici riscontrati e la sporadicità della loro frequenza sono indice di assoluta benignità.
Stia tranquilla.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
la sua risposta mi ha ulteriormente tranquillizzato...
la ringrazio ancora dottore