Utente 365XXX
vorrei sortesemente essere interpretato cosa è risultato dalla ia tomoscintigrafia con contarsto da sforzo e a riposo:
VALTAZIONE DELLA PERFUSIONE DEL VENTRICOLO SINISTRO
Le immagini da sforzo evidanziano deficit di concentrazione in sede infero-laterae, di grado lieve-moderato.
Le Immagini a riposo, evidenziano regressione del deficit di concentrazione descritto
SSS: 0

VALUTAZIONE DELLA FUNZIONE VENTRICOLARE A RIPOSO
La Frazione di eiezione del ventricolo sinistro è conservata (63%v.n.>50%)
il volume del ventricolo sinistro è ai limiti alti della norma.
Lo studio della cinesi segmentaria del ventricolo sinistro non mostra significative alterazioni.
Non è presente una dilatazione ischemica transitoria del ventricolo sinistro legata allo stress.
La Cinesi Ventricolare destra è conservata.
CONCLUSIONI
A livelli di esercizio fisico, è presente un deficit di perfusione da sforzo in sede inferp-laterale.
A limiti alti della norma il volume del ventricolo sinistro con conservata funzione sistolica globale.

esito prova da sforzo Test massimale negativo per ischemia miocardica indotta al carico di lavoro raggiunto. Profilo ipertensivo.

precedentemente fatto anche ecocrdiocolordopler tutto regolare

la mia domanda è il tutto è partito da un elettrocardigramma fatto in occasione di un intervento di ernia inguinale dove il cardiologo di turno diceva di fare altri accertamenti in quanto lui vedeva segni di un vecchio infarto ev. passato inosservato perchè io non ho mai avvertito sintomi o dolori forti da far pensare ad un infarto e quindi quelli di cui sopra sono gli accertamenti che ho fatto per avere maggiora chiarezza come consigliato anche dal mio medico. da questo risultato cosa si evince? io ho 51 anni non ho colesterolo no ho ipertensione quindi cosa mi9 consigliate di fare altri accertamenti ho bastano questi?
ringrazio della vs. cortese e professionalissima consulenza come ho già auto modo di verificare per domande mie su vicende di altri familiari.
vi ringrazio anticipatamente
VINCENZO

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile Sig. Vincenzo, visto l'esito dell'esame scintigrafico, che ha evidenziato una ischemia (sofferenza) miocardica in sede infero-laterale, il quadro clinico risultante è senza dubbio meritevole di successivi approfondimenti diagnostici come una coronarografia. Si consulti con il collega di riferimento per la successiva tappa diagnostica.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio della risposta ma mi ponevo il rpoblema dell'invasività di tale prova nonchè del rischio, è secondo lei inevitabile? esiste un ulteriore mezzo di indagine? di che grado è il rischio che si corre non facendo tale prova? premesso che se ho letto giusto a riposo il tutto funziona e a controllo ecocardiografico non hanno rilevato nulla lo stesso con una prova da sforzo semplice
ringrazio della sua disponibilità e cordilamente
Saluto
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
L'esame coronarografico non è meno pericoloso della scintigrafia già effettuata, ma soprattutto è un esame diagnostico che permette di intervenire, quando possibile, in caso di restringimenti coronarici mediante l'applicazione dei cosiddetti stent.
In bocca al lupo