Utente 900XXX
Gentili medici,
nel mese di dicembre 2008 mi sono sottoposto ad un intervento di orchifunicolectomia sinistra causa seminoma tipico in regressione fibroialinotica stadio I, ho sempre avuto i marcatori nella norma così come la tac addome e torace, successivamente mi sono sottoposto nel mese di marzo 2009 a radioterapia a fasci esterni con irradiazione ai linfonodi lomboaortici per un totale di 25 Gray suddivisi in 14 trattamenti in un arco di tempo di 21 giorni.
Nel mese di giugno ho ripetuto marcatori e tac addome-torace (nella norma)ed ecografia testicolare che ha evidenziato una modesta linfoadenopatia inguinale che, mi hanno detto, dovrebbe essere stata causata dalla radioterapia.
Siccome mia moglie ed io vorremmo avere al più presto un figlio, che sarebbe il primo dopo un esperienza di aborto spontaneo alla 10^ settimana, mi chiedo se e quando potrò provarci senza ricorrere al seme congelato.
I radioterapisti che mi seguono dicono che non ci sono tempi da rispettare e potrei già iniziare a pensarci, ma in un precedente consulto da un altro radioterapista mi era stato detto che dovrei attendere circa due anni,
potreste darmi ulteriori informazioni in merito?
grazie e cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
deve attendere dai 18 ai 24 mesi dall' ultima seduta radioterapica prima di concepire un figlio naturalmente. Prima di quella data gli spermatozoi sono molto alterati nella loro componente genetica.
[#2] dopo  
Utente 900XXX

Iscritto dal 2008
Molte grazie per il suo utile e rapido consulto.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Faccia sapere se vuole.