Utente 125XXX
Buongiorno,
un congiunto 60enne soffre da qualche mese di fibrillazione atriale.
Al momento segue una terapia basata su farmaci antiaritmici e anticoagulanti (Sintrom). E' stata prospettata la cardioversione elettrica per provare ad eliminare l'aritmia, sottolineando che comunque è prima necessario stabilizzare il valore di coagulazione del sangue (INR).
Chiedo: qual è il range di valori di INR compatibile con la cardioversione elettrica ?
Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Il valore dell'INR deve essere superiore a 2 nelle 3-4 settimane prima della cardioversione elettrica.
Tale valore, in queste settimane deve essere SEMPRE superiore a 2. Se dovesse scendere sotto tale soglia, bisogna posticipare la cardioversione per l'elevato rischio embolico associato.
A disposizione per ulteriori consulti