evitamento [Psicologia]

Definizione: Strategia comportamentale di gestione delle emozioni finalizzata a sottrarre il soggetto dall'esposizione a situazioni, persone, eventi temuti (ad esempio, un soggetto aracnofobico può evitare i ragni) (Professionista non più iscritto)

Definizione: L'evitamento è un meccanismo difensivo o strategia di affrontare i problemi, tipica dei disturbi ansiosi. Di fronte ad una minaccia, reale o immaginaria, che produce una reazione di allarme, l'individuo evita il confronto. Le fobie sono un esempio clinico calzante che coinvolge massicciamente questo meccanismo. Lo stimolo fobico, infatti, se non può essere evitato finisce con il produrre sintomi ansiosi anche intensi. L'evitamento non è disadattivo a patto che non sia l'unica strategia usata. (Dr. Francesco Mori)

APPROFONDIMENTI

Articoli relativi a "evitamento"

  • Eventi di perdita: quando il lutto diventa “complicato”
    Psicologia - A tutti prima o poi è capitato di vivere una situazione di lutto che causa sofferenza ed è difficile da superare. Si prova un intenso dolore, si è molto coinvolti emotivamente e ogni altro pensiero perde significato. Solitamente si tratta di un periodo circoscritto. Qui vedremo quali possono essere i motivi per cui la fase di lutto si prolunga eccessivamente e a quali conseguenze può portare.
     
  • Disturbo d'Ansia Sociale: le situazioni sociali temute
    Psicologia - Per chi soffre di fobia sociale, le situazioni che possono creare sofferenza sono potenzialmente infinite.
     
  • Caduti nella "Rete": il fenomeno dell'internet dipendenza
    Psicologia - I cambiamenti indotti dall'utilizzo delle nuove teconologie della comunicazione e da Internet impongono un’analisi dei rischi psicopatologici ad essi correlati, tra questi, ovviamente, quello della dipendenza.
     
  • La gestione delle emozioni nel percorso di cura e di assistenza
    Psicologia - Imparare a conoscere le emozioni è fondamentale per poterle meglio gestire soprattutto per gli operatori sanitari e socio-assistenziali e per i caregiver famigliari, ma non di meno per le persone che stanno affrontando un importante percorso di cura.
     
  • Il bambino taciturno
    Psicologia - Alcuni bambini rimangono in silenzio all’asilo, a scuola, ai compleanni..mentre a casa parlano talvolta anche vivacemente. Perche fanno così? E come possono venire aiutati? L’articolo offre una chiave di lettura sul tema del mutismo selettivo descrivendone possibili strategie di intervento.
     
  • Il motore narcisistico, un’energia inquinante
    Psicologia - Nessuno è così vuoto come coloro che sono pieni di se (Andrew Jackson)
     
  • La paura degli altri: un caso di fobia sociale
    Psicologia - Attraverso la descrizione di un caso di Fobia Sociale, si indagano le cause, i sintomi e gli sviluppi di un disturbo che genera sofferenza nell'individuo, e si indica come attraverso la psicoterapia sistemica relazionale sia possibile curare il disturbo
     
  • Curare la balbuzie tra mito e scienza
    Psicologia - Parlare di balbuzie non è mai poco sopratutto quando i dati scientifici rivelano sempre di più la sua complessità. In questo articolo il Dr. Elton Kazanxhi esperto nel trattamento della balbuzie rivela un primo sguardo scientifico sul tema. Articolo redato e tratto dal suo ultimo libro in stampa intitolato: La balbuzie nel corpo
     
  • Efficacia della terapia cognitivo comportamentale di gruppo nel disturbo di panico
    Psicologia - Nonostante i limiti di questo studio, i suoi risultati consentono di concludere che nella pratica clinica "reale", il trattamento cognitivo comportamentale di gruppo "breve" (solo 9 sessioni) si mostra efficace nella terapia del disturbo di panico e dell'agorafobia e riduce la disabilità lavorativa e sociale associata a questi disturbi. L'utilizzo di una terapia CBT di gruppo "breve" facilità anche il lavoro del terapeuta ospedaliero perché può trattare più pazienti contemporaneamente mantenendo una efficacia terapeutica. Inoltre, suggerisce che nella pratica clinica, molti pazienti possono ricevere un trattamento CBT senza il bisogno di ricevere un concomitante trattamento psicofarmacologico
     
  • Raccomandazioni nella terapia del disturbo di panico
    Psicologia - Nonostante siano necessari ulteriori studi per avvalorare le conclusioni di questo studio, si può raccomandare nel trattamento del disturbo di panico una terapia psicologica che sviluppi la cooperativà e l’autodirezionalità per proteggere il paziente dall’insorgenza di possibili disturbi di personalità correlati e che lavori sulla dimensione temperamentale di evitamento del danno. I risultati di questo studio suggeriscono, inoltre, che sviluppare durante una psicoterapia la competenza nel riconoscimento dei proprio vissuto emotivo e sensoriale può divenire un fattore protettivo nella insorgenza del disturbo di panico
     

Consulti relativi a "evitamento"

News relative a "evitamento"

  • Sesso e dolore: un matrimonio imperfetto, ma frequente
    Psicologia - Pensi sempre che la parola sessualità faccia rima con intimità e piacere.Ed invece, non è sempre così.È difficile poi, ricercare quello che genera dolore, ciò che fa male, e che crea un disagio profondo.Esiste un dolore sessuale, silente ed invalidante, che si chiama dispareunia.Ed è davvero terribile.          &nb [continua...]
     
  • Disturbo da Stress Post Traumatico
    Psicologia - Il disturbo da stress post traumatico è un disturbo psichiatrico che insorge a seguito di eventi traumatici, diretti o indiretti, i quali hanno implicato gravi lesioni all'integrità fisica propria o altre persone come aggressioni, gravi malattie, incidenti o rapimenti. I sintomi del disturbo post-traumatico da stress possono manifestarsi dopo diverso tempo dall'evento traumatico ed a [continua...]
     
  • L'importanza del trauma e il DPTS
    Psicologia - IL DISTURBO POST TRAUMATICO DA STRESS (DPTS) Negli ultimi anni si è evidenziato un forte interesse sulle gravi conseguenze traumatiche sia nella strutturazione della personalità, sia sullo sviluppo psicopatologico, sia nella psicobiologia, per esempio nello studio dei processi della memoria e della consapevolezza. Si parla molto, attualmente, di stress e di disturbi post traumatici  [continua...]
     
  • Affrontare la perdita attraverso l'elaborazione del lutto
    Psicologia - La perdita di una persona rappresenta un'esperienza dolorosa e struggente che viene vissuta in maniera diversa da persona a persona, spesso anche in relazione alle circostanze che hanno portato al decesso, alla morte attesa o in aspettata e in base alle caratteristiche di chi deve affrontare il lutto. Questi fattori determinano in modo in cui ci si rapporta con la perdita della persona cara e, di  [continua...]
     
  • Agorafobia: cause, sintomi e terapia
    Psicologia - Il termine agorafobia, dal greco phobia - paura - e agorà - piazza - è utilizzato per indicare la paura degli spazi aperti e affollati. Il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali - DSM IV - classifica l'agorafobia tra i disturbi d'ansia, sintomo principale che accusa chi soffre di agorafobia. L'ansia non è tanto legata alla paura di luoghi ampi e aperti, quanto  [continua...]
     
  • Claustrofobia, comprenderla per superarla
    Psicologia - La claustrofobia, insieme all'agorafobia, è una tra le fobie più diffuse al mondo. L'etimologia del nome deriva dal latino claustrum e dal greco phobia che indica la paura degli spazi stretti e chiusi in cui, chi ne soffre, si ritrova privo di libertà spaziale. Ciò che impaurisce il claustrofobico non è tanto l'ampiezza dello spazio quanto la sensazione di soffo [continua...]
     
  • Il mestiere dell'ex: autopsia di un amore
    Psicologia - "Il ricordo del piacere non è più piacere. Il ricordo del dolore è ancora dolore".   George ByronRicordi, lacrime e rimorsi. Nostalgia, vuoto e paura.Ed ancora, le canzoni che ci hanno fatto compagnia che toccano qualche corda emotiva ancora scoperta, i ricordi prendono il sopravvento rispetto alla ragione e si impossessano di ogni angolo della nostra anima.Gli amori [continua...]
     
  • Ansia e attacchi di panico: le domande più frequenti
    Psicologia -  La sensazione è che si sia perso il controllo del proprio corpo e delle proprie emozioni: il battito del cuore è accelerato, le gambe tremano, il petto è come stretto in una morsa e la mente è in corto circuito su pensieri come “cosa mi sta succedendo?”, “sto impazzendo?”, “sto morendo?”, “sto per svenire?”. Sono gli [continua...]
     
  • Non è bio? NO, Grazie!
    Psicologia - NoN è Bio? NO grazie!   Ortoressia dal greco “orthos” corretto e “orexis” appetito è letteralmente l’eccessiva attenzione verso il mangiar sano. Si tratta di una tendenza sempre più comune ed alcuni studiosi ritengono che sia una nuova forma di psicopatologia, da annoverare tra i disturbi alimentari insieme ad anoressia, bulimia e obesit&agra [continua...]
     
  • Cosa intendiamo per imputabilità? Tra Neuroscienze e diritto PARTE II
    Psicologia -  A questo link è possibile leggere la parte teorica che precede ciò che è trattato di seguito. Si iniziava a trattare il delicato argomento circa l'utilizzo delle neuroscienze forensi nei tribunali. Lo sviluppo delle neuroscienze in questi ultimi decenni infatti sta modificando il modo in cui concepiamo la mente, il comportamento, e la natura umana, co [continua...]
     

Consulti recenti su "evitamento"



  Il termine evitamento è stato visto 7568 volte.
 

Specialisti in Psicologia:


Trova il tuo Psicologo »

advertising
 

News dai blog degli specialisti:

ultima modifica:  11/10/2015 - 0,47         2000-2017 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. una società di CompuGroup Medical Italia SpA - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it -
Fax: 02 89950896        Privacy Policy