Visita Medicitalia per info su Dr. Massimo Calistri, Chirurgo generale. Trova telefono, indirizzo dove riceve, patologie trattate e curriculum.

Attenzione: l'iscritto non si collega da più di sei mesi, i dati potrebbero essere non aggiornati.

Dr. Massimo Calistri

Chirurgo generale

Specialista in:

16 Consulti

2 Recensioni

Feed Rss Rss

Scheda vista 16.380 volte

0 News/Blog
0 Articoli
0 Speciali Salute
Indice di attività:
24% attività +24
0% attualità +0
12% socialità +12
Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi

Largo Palagi 2 - 50100 Firenze (FI) - Mappa

11.2474726 43.8031005

Vedi dettagli

Ultime recensioni ricevute

Risposta chiara e precisa. Utile.

risposta veloce e gentile, forse non risponde a tutti i quesiti posti

Visualizza tutte le recensioni

Ultimi consulti erogati

Perdite ematiche anali
06-10-2011 - Medicina interna
Visto 1.175 volte
Sospetto tumore colon-retto/ano
19-09-2010 - Oncologia medica
Visto 4.552 volte
Feci di colore nero e sangue di naso
28-07-2010 - Chirurgia dell'apparato digerente
Visto 4.210 volte
Perdita di sangue da cavità
26-07-2010 - Medicina generale
Visto 2.599 volte
Non riesco a capire dove sia localizzato il tumore
25-07-2010 - Chirurgia dell'apparato digerente
Visto 1.523 volte

Visualizza tutti i consulti

Informazioni professionali

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1999 presso Università degli Studi di Firenze. Iscritto all'Ordine dei Medici di Pistoia.

Verifica dati su FNOMCeO.it »

Note e interessi

Chirurgia Generale
Chirurgia Oncologica
Chirurgia Laparoscopica
Coloproctologia

Curriculum vitae

 
ISTRUZIONE

Maturità scientifica nell'anno 1992 presso il Liceo Scientifico “Amedeo di Savoia” di Pistoia con il punteggio di 53/60.
Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita il 22.04.1999 presso l'Università degli Studi di Firenze con punteggio di 110/110 e lode discutendo una tesi su “Le problematiche organizzative in chirurgia ambulatoriale”.
Abilitazione alla professione medica nella sessione di Dicembre 1999 presso...

Leggi tutto

l'Università delgli Studi di Firenze con la votazione di 88/90.
Specializzazione in Chirurgia Generale conseguita il 04.11.2005 presso l'Università degli Studi di Firenze con la votazione finale di 70/70 e lode discutendo una tesi su “Le complicanze perioperatorie della duodenocefalopancreatectomia per cancro”.

 
FORMAZIONE CLINICA

Dal 1999 al Marzo 2002 ha frequentato, come specializzando in Chirurgia Generale, il reparto Patologia Chirurgica 1, diretto dal Prof. Giorgio Bucciarelli.
Dall’Aprile 2002 al Novembre 2005 ha frequentato continuativamente, sempre come specializzando, il reparto Chirurgia Generale 1 e Trapianti d’Organo diretto dal Dott. Renato Moretti dove ha maturato una iniziale esperienza chirurgica comprendente circa 1200 interventi dei quali circa 300 come primo operatore, 350 come primo aiuto, e circa 550 come secondo aiuto. Nello stesso periodo ha maturato una iniziale esperienza in chirurgia del trapianto renale (effettuando da primo operatore - tutorato da chirurgo esperto - il prelievo d’organo da donatore cadavere, la chirurgia di banco ed il trapianto). Sempre dal 2002 al 2004 ha svolto attività di accettazione diretta e “gestione” dei pazienti (tutorata da “senior surgeon” ma in svolta in prima persona) presso il Pronto Soccorso Chirurgico del DEA di Careggi con una media mensile di impegno in accettazione di circa 72 ore.


Frequenza volontaria da Gennaio a Giugno 2006 presso la SOD Chirurgia Generale 3 dell’AOU Careggi diretta dal Dott. R. Moretti.

 
ESPERIENZE LAVORATIVE

Da Marzo ad Agosto 2006 Contratto di Ricerca presso l’Università degli Studi di Firenze, Dipartimento di Area Critica Medico-Chirurgica, riguardante la “Sepsi addominale sperimentale nel ratto e sua eventuale tollerazione con la neurolesione sperimentale”.
Dal 01.01.2006 al 15.06.2007 Contratto di prestazione d’opera libero-professionale coordinata e continuativa presso la casa di cura privata “Villadonatello” di Firenze, (casa di cura privata non convenzionata con il SSN) in qualità di “Assistente struttura organizzativa di Chirurgia Generale” con un monte orario mensile di 144 ore di reperibilità chirurgica notturna e festiva più un impegno diurno variabile in relazione alle necessità della struttura ed alla attività libero professionale dell’equipe chirurgica stessa. Il rapporto di lavoro con “Villadonatello” è stato interrotto per iniziare l'incarico di Dirigente Medico di Chirurgia Generale presso la ASL 11 di Empoli.
Dal 18.07.2006 al 15.06.2007Contratto di prestazione d’opera libero-professionale come Dirigente Medico di Chirurgia Generale presso la Usl 3 di Pistoia, presso l’U.O. di Chirurgia Generale dell’Ospedale S.S. Cosma e Damiano di Pescia, direttore F.F. Dott. E. Buccianelli. Il contratto prevedeva un monte orario settimanale pari a circa 31 ore (suddiviso in cinque “accessi” della durata ciascuno di 6,15 ore) . Suddetto contratto d’opera è stato interrotto per iniziare l'incarico di Dirigente Medico di Chirurgia Generale presso la ASL 11 di Empoli.
Dal 16.06.2007 al 16.05.2008 incarico a tempo determinato e a tempo pieno, con rapporto di lavoro esclusivo, presso la USL 11 di Empoli in qualità di Dirigente Medico di Chirurgia Generale ed assegnato alla U.O. Chirurgia Generale dell'Ospedale S. Pietro Igneo di Fucecchio, direttore Dott. A. Marzi. L'incarico è stato interrotto in data 15.05.2008 per prendere servizio a ruolo presso l’Azienda USL 8 di Arezzo
Dal 16.05.2008 al 16.04.2009 servizio a tempo pieno ed indeterminato, con rapporto di lavoro esclusivo, presso al USL 8 di Arezzo in qualità di Dirigente Medico di Chirurgia Generale ed assegnato alla U.O. Chirurgia Generale del Presidio Ospedaliero 2 del Valdarno, direttore Dott. L. Gervino.
Dal 16.05.2009 servizio a tempo pieno ed indeterminato, con rapporto di lavoro esclusivo, presso l'Azienda Ospedaliero - Universitaria Careggi di Firenze presso la SOD Chirurgia Generale ed Oncologica  

PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE
 
1.        M. Calistri, A. Corsi, L. Landi, D. Rizzo, S. Senesi, M. Bini, C. Masi “Peristomal laparocele: particular indications for the use of prosthetic materials”
Minerva Chirurgica 2001 Feb;56(1):93-5
2.        L. Bencini, M. Calistri, A. Mercatelli, M. Scatizzi, P. Bechi, L. Siliani “Colecistectomia laparoscopica in One-Day Surgery: valutazione preliminare di fattibilità e risultati” Atti VIII Congresso Nazionale S.I.C.A.D.S 2003 Isola D’Elba.
3.        L.J. Sanchez, L. Bencini, M. Calistri, R. Moretti “Esperienza e risultati nel trattamento laparoscopico dei laparoceli” Chirurgia Italiana Vol. 55 – n. 4/2003
4.        L. Bencini, B. Boffi, M. Calistri, M. Farsi, R. Manetti, L. Moraldi, G. Pallabazzer, M. Scatizzi, L. Siliani, R. Moretti “Stapled haemorrhoidectomy: experience on the first one-hundred cases” Ospedali d’Italia Chirurgia 2003, 55; 545-550
5.        M. Sactizzi, L. Moraldi, M. Calistri, S. Cantafio, M. Farsi, R. Moretti “Ruolo del chirurgo nel follow-up oncologico dei pazienti affetti da adenocarcinoma del pancreas” Archivio ed Atti della Società Italiana di Chirurgia, 2003 – Volume 3°
6.        E. Lastraioli, L. Guasti, O. Crociani, S. Polvani, G. Hofmann, H. Witchel, L. Bencini, M. Calistri, L. Messerini, M. Scatizzi, R. Moretti, E. Wanke, M. Olivotto, G. Mugnai, and A. Arcangeli “HERG 1 gene and Herg 1 protein are overexpressed in colorectal cancers and regulate cell invasion of tumor cells” Cancer Research 64, 606-611, January 15, 2004
7.        M. Farsi, M. Bini, M. Calistri, A. Caridni, E. Miranda, L. Moraldi, G. Pallabazzer, P. Favi “Le urgenze bilopancreatiche nel paziente anziano” Giornale di gerontologia 2004;52:96-110
8.        L.M. Siliani, P. Bechi, R. Moretti, S. Falsini, M.Calistri, A. Caridi, A. Mercatelli “La colecistectomia laparoscopica in one-day surgery” Toscana Medica n°7/2005
9.        M. Calistri, L. Bencini, L.J. Sanchez, G. Taddei “Training in chirurgia dei trapianti del chirurgo in formazione: sogno o realtà?” Minerva Chirurgica 2005; 60 suppl. 1 al N.3: 125
10.     M. Scatizzi, M. Calistri, F. Feroci, L.R. Girardi, L. Moraldi, R.C. Alberto, R. Moretti and G. Nesi “Gastric duplication cyst in an adult: case report” In Vivo 2005 Nov-Dec; 19(6):975-8
11.     M. Calistri, B. Boffi, S. Cantafio, M. Farsi,E. Miranda, R. Moretti “Accorgimenti di tecnica ricostruttiva ed anastomotica dopo duodenocefalopancreatectomia: sono utili per la riduzione delle complicanze?” Ospedali d’Italia Chirurgia, 2006; 1. 
 
RELAZIONI E COMUNICAZIONI CONGRESSUALI

Congresso Nazionale S.I.C.A.D.S 2003 Isola D’Elba con una Comunicazione dal titolo: “Colecistectomia laparoscopica in Day Surgery: valutazione preliminare di fattibilità e risultati”
105° Congresso Nazionale S.I.C. Napoli 2003 con una Comunicazione dal titolo: “Terapia chirurgica dell’HCC: indicazioni e risultati”.
XXIV Congresso nazionale ACOI Montecatini Terme 2005 Comunicazione dal titolo “Trattamento endoscopico delle pseudocisti pancreatiche dopo obliterazione del Wirsung per DCP”
XVIII Congresso nazionale SPIGC, Roma 2005 con una relazione dal titolo “Plastica laparoscopica del laparocele: complicanze”
XVIII Congresso nazionale SPIGC, Roma 2005 con una relazione dal titolo “Training in chirurgia dei trapianti del chirurgo in formazione: sogno o realtà?”

 
 
Inoltre ha partecipato alla stesura delle seguenti comunicazioni:

XXIV Congresso Nazionale ACOI Montecatini Terme 2005 “ Tumori del Cardias: tecnica chirurgica modulata in base alla classificazione di Siewert” L. Moraldi, S. Cantafio, M. Bini, M. Calistri, A. Caridi, E. Miranda, R. Moretti
XXIV Congresso Nazionale ACOI Montecatini Terme 2005 “Abbandono del moncone pancreatico podo duodenocefalopancreatectomia: indicazioni e risultati dell’esperienza personale” E. Miranda, M. Farsi, M. Bini, M. Calistri, S. Cantafio, A. Caridi, L. Moraldi, R. Moretti
XXIV Congresso Nazionale ACOI Montecatini Terme 2005 “Il trattamento laparoscopico delle ernie ombelicali” M. Bini, L. Sanchez, E. Miranda, M. Calistri, L. Moraldi, A. Caridi, B. Boffi, R. Moretti
 XXIV Congresso Nazionale ACOI Montecatini Terme 2005 “Burst abdomen” E. Miranda, L. Sanchez, M. Bini, M. Calistri, A. Caridi, L. Moraldi, R. Moretti
XXIV Congresso Nazionale ACOI Montecatini Terme 2005 “Emorroidectomia con stapler: nostra esperienza” L. Moraldi, B. Boffi, M. Bini, M. Calistri, A. Caridi, E. Miranda, R. Moretti

 

 
 

 
SOCIETA' SCIENTIFICHE
 
E’ membro dal 2005 della ACOI (Associazione dei Chirurghi Ospedalieri Italiani)
E' stato membro negli anni 2005 e 2006 della ISDS (International Society for Digestive Surgery).

Sito web

Scheda personale

Attività su Medicitalia

Il Dr. Massimo Calistri è specialista di medicitalia.it dal 2008.