Le regole fondamentali per eseguire una corretta seduta di Mesoterpia per il trattamento della cellulite

Il recente decreto Francese che stabilisce divieto di utilizzare la Mesoterapia nel trattamento delle adipolisità localizzate (cellulite) ha derminato molta preoccupazione anche nel nostro Paese tanto che il Ministero della Salute per conto del Sottosegretario Francesca Marini ha annunciato test più approfonditi per scoprire quali sono i reali danni per le donne che si sottopongono a questo tipo di trattamenti. In attesa che tali valutazione vengano eseguite, è buona norma che l'operatore sanitario, necessariamente ed obbligatoriamente medico, segua delle precise regole e che il paziente ne pretendano il rispetto.

 

Anamnesi e visita medica

Visita medica Anche in mesoterapia devono essere seguite le corrette regole professionali cui ogni medico deve attenersi: una esaustiva ed attenta valutazione dello stato di salute del paziente accompagnata da una visita medica accurata e completa. Particolare riguardo deve essere posto alla ricerca anamnestica di manifestazioni allergiche pregresse. E' buona norma valutare la presenza di patologie autoimmuni e della coagulazione, in particolar modo le ultime che costituiscono motivo di controindicazione. La richiesta di esami di laboratorio andrebbe eventualmente fatta per accertarsi di patologie misconosciute. E' obbligatorio il rilascio di Consenso Informato che spieghi dettagliatamente al paziente ogni aspetto del trattamento e che il paziente possa essere in grado di comprenderlo (evitare termini tecnici incomprensibili per i più). E' anche buona norma far precedere la prima seduta da un test allergologico con 0,1 ml di ogni prodotto che si inietterà ed attendere in studio almeno trenta di minuti l'eventuale reazione

 

Materiali da usare

Siringhe per cellulite L'uso dei materiali da utilizzare deve essere rigorosmente attenzionato: vanno utilizzati solo materiali usa e getta di marca conosciuta che non pongano al paziente alcun rischio infettivo. Questo vale sia che si utilizzi piastre multi-ago (come nella figura) che siringhe singole. Prima di iniziare la seduta è opportuno disinfettare accuratamente le parti da trattare e tutto si dovrebbe svolgere in ambiente il più sterile possibile.

 

I prodotti da utilizzare

Ogni medico che pratica Mesoterapia ha il suo metodo di lavoro ed utilizza prodotti a lui congeniali. Sia che si usi prodotti allopatici che omeopatici, che siano sempre di comune reperibilità e non procurati magari su mercati paralleli (tramite internet per esempio).
E' vietato l'uso di prodotti non ammessi e se il medico eventualmente li usasse deve assuersne la responsabilità Il paziente ha tutto il diritto di vedere le stesse scatole che li contengono per accertarsi di quanto sopra. Sarà il medico a decidere se utilizzare monoterapia con un solo prodotto oppure più prodotti nella stessa siringa (cocktal) ma il paziente deve essere sempre informato preventivamente. Seguire rigorosamente tutte le regole della sterilizzazione dell'ambiente circostante ed evitare di appoggiare siringa, aghi ed altro su ripiani magari impolverati.

 

Le sedute

le sedute di mesoterapia devono necessariamente essere settimanali e mai ravvicinarle prima. Personalmente le ultime tre sedute le svolgo a distanza di 15 giorni tra loro. Al termine di ogni seduta sarebe buona norma far attendere il paziente trenta minuti in studi per verificare l'assenza di reazioni di qualche tipo (prevalentemente allergiche).

 

In caso di emergenza

Simbolo di emergenzaAnche se molto raramente, potrebbe capitare una emergenza medica per lo più per reazione allergica a farmaci. In particolare sul banco degli imputati ci sono gli anestetici locali abbondantemente utilizzati In Mesoterapia (Lidocaina, Xylocaina,Procaina etc). E' chiaro che lo studio del medico deve essere attrezzato per fronteggiare una situazione seria di questo tipo e con la dovuta attenzione tutto si risolve in pochi minuti. Devono essere disponibili medicinali come Adrenalina, Cortisonici,Vasocostrittori ed eventualmente defibrillatore automatico e pallone di Ambu. un serio studio di Mesoterapia dovrebbe essere dotato di questa attrezzatura ed il paziente sincerarsene. Altre emergenze quali prurito dopo le  iniezioni o dolore o pomfi di scarsa importanza possono essere trattati in loco con la applicazione di creme desensibilizzanti.

 

Tutte le indicazioni quì fornite non pretendono di essere esaustive in quanto non c'è mai fine ad imparare anche per noi medici; però ritengo possano essere utili quanto meno al paziente per affrontare con la maggiore sicurezza possibile questa tecnica che così tanti ottimi risultai fornisce. Sempre in attesa ovviamnete che il nostro Ministero si esprima in merito.