Le statistiche sull'incidenza dell'Aneurisma addominale suggeriscono di ricercare la presenza di Aneurisma nella popolazione, a prevenirne le temibili complicanze e a ridurre la mortalità per rottura dell'aneurisma addominale. Indispensabili a tale proposito sono i programmi di screening, pubblici o privati, mediante l'Ecografia e l'EcocolorDoppler sui pazienti anziani di ogni medico di base.

 

L'Aorta addominale normalmente ha un calibro che non supera i 2-2,5 cm di diametro. Quando supera questi limiti si parla, fino a 3 cm di Ectasia dell'aorta, dai 3 cm in su di Aneurisma dell'aorta addominale .

L'Aneurisma dell'aorta addominale colpisce , secondo le statistiche attuali, il 4% degli uomini e l'1% delle donne dopo i 60-65 anni di età avendo essi un'Aorta addominale con diametro maggiore di 3 cm.

Praticamente ogni 1000 uomini ultrasessantenni vi sono certamente nella popolazione 40 uomini con aneurisma aortico, e ogni 1000 donne ultrasessantenni vi sono certamente altrettante 10 donne.

La maggior parte di questi 40 uomini e 10 donne su mille ultrasessantenni non sanno di avere un Aneurisma dell'aorta addominale, perchè l'aneurisma, prima di arrivare ad un punto cruciale di dimensioni, è assolutamente asintomatico, non dà cioè alcun segno di sé.

Poichè l'aneurisma non dà quasi mai sintomi se non quando si complica o finchè non si rompe, diventando così una drammatica emergenza, spesso motivo morte, è ovviamente necessario diffondere l'informazione che la prevenzione dell'aneurisma dell'aorta addominale è quanto mai importante, così come quanto assolutamente facile e possibile per tutti.

Nel Regno Unito per esempio è lodevolmente diffusa nella popolazione la consapevolezza che "lo screening degli aneurismi aortici negli uomini di età superiore a 60-65 anni è utile in termini di riduzione della mortalità. (US Preventive Services Task Force. Screening for abdominal aortic aneurysm: recommendation statement. Ann Intern Med 2005;142:198-202)

Sappiamo anche che alcune categorie di persone sono più a rischio di altre: per esempio i diabetici, gli obesi, gli ipertesi, gli ipercolesterolemici, i fumatori, chi conduce vita sedentaria.

La prevenzione consiste del riconoscere per tempo la presenza o l'insorgenza di Aneurisma aortico in una persona, farne diagnosi, precisarne la sede (per esempio se sopra o sottorenale) e controllarlo periodicamente per seguirne la naturale evoluzione fino alla eventuale indicazione chirurgica, possibilmente prima che esso si possa prevedibilmente complicare con la temibile rottura o anche con la trombosi o con la dissecazione o con l'ematoma periaortico, tutte possibili complicanze dell'Aneurisma.

Lo strumento più idoneo per riconoscerlo (o escluderlo) e per seguirne l'evoluzione è l'ecografia conl'ecocolordoppler.

Anche la Tomografia assiale computerizzata (TAC) o la Risonanza magnetica (RM) sono idonee, e a volte necessarie, ma sono molto meno pratiche e maneggevoli dell'ecografia, inoltre sono improponibili per lo screening o per il monitoraggio periodico, sia per l'alto costo e per le lunghe liste di attese, ma soprattutto per le controindicazioni e/o per l'esposizione alle radiazioni ionizzanti che inevitabilmente (almeno per la TAC) comportano.

Con l'attento e periodico monitoraggio ecografico è possibile prevenire , e c'è tutto il tempo, il momento della più grave complicanza, la rottura dell'Aneurisma aortico, con il rischio di morte imminente che porta con sé.

Allorquando si raggiungono le dimensioni maggiori di 5 cm in scansione assiale, occorre indirizzare il soggetto verso l'intervento chirurgico presso un buon chirurgo vascolare e così programmare con calma l'atto operativo migliore per risolvere chirurgicamente la grave patologia e ristabilire così la condizione di salute e la normalità della circolazione nella più grossa arteria del corpo. Così facendo si aumenta notevolmente l'aspettativa di vita.

 

Qualche immagine ecografica :

Il cerchio scuro è un esempio di Aorta addominale vista di traverso lungo il suo asse in un Paziente affetto da Aneurisma dell'aorta . L'Aorta misura infatti più di 3 cm di diametro:

 

Il programma di Screening degli Aneurismi aortici addominale dell'NHS (il Sistema Sanitario Nazionale del Regno Unito) prevede ecografie agli uomini di età superiore ai 65 anni; se viene riscontrato un diametro superiore ai 3 cm, è previsto un follow-up dopo 1 anno se il diametro è di 3-4.4 cm, dopo 3 mesi se il diametro è di 4,5-5,4 cm.

Se il diametro è superiore a 5-5,5 cm, il paziente viene inviato ai chirurgi vascolari per una valutazione e l'intervento chirurgico più idoneo al caso.

 

Ecco altri due casi, nelle foto che seguono. Due immagini di aneurismi aortici, uno visto e misurato in longitudinale, secondo l'asse lungo dell'aorta nell'addome, uno visto in trasversale e con l'ausilio dell' ecocolordoppler :

 

Immagine di Aneurisma Aorta addominale sottorenale con scansione ecografica longitudinale, diametro di 3,57 cm, lunghezza dell'aneurisma di circa 6,09 cm.

llll

Immagine di Aneurisma aorta addominale con EcocolorDoppler :

La crescita maggiore di 1 cm all'anno di un aneurisma aortico anche di piccole dimensioni o lo sviluppo di dolenzia nei pazienti con aneurismi di piccole dimensioni sono anch'essi motivi di invio ai chirurghi vascolari

(cfr. US Preventive Services Task Force. Screening for abdominal aortic aneurysm: recommendation statement. Ann Intern Med 2005;142:198-202)