Il laser CO2 nel trattamento della condilomatosi maschile

Dr. Giampiero GriselliData pubblicazione: 01 novembre 2014

Il laser CO2  di ultima generazione è una opzione veloce ,sicura e ben accetta al paziente portatore di condilomatosi ,anche molto diffuse.

Permette una rimozione molto precisa ,con tempi di recupero estremamente rapidi e con sedute assai poco dolorose.

Nella mia casistica la maggior parte dei pazienti non utilizza anestetici ,e solo in una piccola parte si è deciso per l'uso di topici anestetizzanti (creme),per un maggior comfort.

Durante un seduta è possibile rimuovere varie decine di elementi , evitando effetti spiacevoli nel post operatorio, quali bolle (vs crioterapia) ,ulcerazionii (vs acido tricloroacetico), danni termici (vs DTC), tempi molto prolungati ed ulcerazioni (vs immunomodulatori) e molto altro.

Dopo l'intervento verrà medicata sommariamente con antisettico la piccola erosione da laser ,sempre superficiale come d'altronde è il condiloma ,e prescritto un topico disinfettante e riepitelizzante.

Le piccole croste in genere risolvono in una settimana o poco più,senza lasciare esiti.

Autore

giampierogriselli
Dr. Giampiero Griselli Dermatologo, Medico estetico

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1990 presso bologna.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Ferrara tesserino n° 3231.

0 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Vuoi ricevere aggiornamenti in Dermatologia e venereologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test