x

x

La musica ed il canto aiutano la crescita dei bambini

Dr. Gaetano Pinto Data pubblicazione: 15 gennaio 2015

Studi longitudinali internazionali hanno confermato che la musica aiuta notevolmente i bambini a crescere: in particolare a sviluppare attivamente l'aspetto cognitivo, formativo e sociale.

Già in epoca prenatale i bambini sono sottoposti a stimoli sonori. Il ritmo scandito dal battito cardiaco della mamma rende il feto tranquillo e felice; in questa epoca dello sviluppo, tale ritmo costituisce l'orologio biologico del feto.

Anche i neonati sembrano gradire le armonie musicali e in special modo il canto dolce della propria mamma; restano incantati dalla voce materna e gradiscono in particolare l'interazione vocale durante la poppata al seno. Da questa dolce ed armoniosa interazione mamma-bambino, si generano notevoli vantaggi sulla formazione del carattere, sulla crescita staturo-ponderale e sullo sviluppo del sistema nervoso infantile.

Bimba di tre anniGli effetti benefici della musica continuano anche dopo la nascita e in tutto il periodo infantile, stimolando ulteriormente lo sviluppo linguistico e cognitivo.

L'educazione musicale, non solo sviluppa le capacità cognitive e sociali, tempra un carattere forte, risoluto ed estroverso. Questi bambini dimostrano serenità, migliori proprietà di linguaggio e notevole controllo sulle emozioni.

I genitori devono ridurre i rumori inutili e disordinati, devono stimolare la conoscenza verso gli strumenti musicali e devono proporre ai loro figli una variegata proposta musicale incoraggiandoli al canto individuale e di gruppo.

 

 

Fonte:

Società italiana di Pediatria - da "Medico e Bambino"

Autore

gaetanopinto
Dr. Gaetano Pinto Pediatra, Allergologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1984 presso UNIVERSITA' FEDERICO II DI NAPOLI.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Napoli tesserino n° 20601.

1 commenti

#1
Utente 348XXX
Utente 348XXX

Buonasera dottore, le rispondo brevemente da critico musicale quale sono (collaboro con le maggiori testate musicali italiane dal 1990 e, da qualche anno, anche su siti web). la musica è benefica e utilissima per tutti gli esseri viventi. non solo aiuta a crescere e a far sviluppare l'intelletto e l'immaginazione, ma esiste una vera e propria scienza sulle facoltà benefiche del suono (la musicoterapia). persino gli animali e le piante sono sensibili alle vibrazioni sonore! addirittura, negli anni 60, fecero un esperimento negli USA con delle piante di appartamento e con degli alberi da frutto, sottoposti all'"ascolto" della musica di Mozart e di Bach. bene, notarono che tali piante erano più rigogliose e davano più frutti rispetto a quelle che non erano esposte alle onde sonore della musica classica

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche musica 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Pediatria?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio

Contenuti correlati