"pallina" nei paraggi del testicolo destro

Gentili Dottori,
sono Bove Danilo, un ragazzo di quasi 25 anni; vi spiego il mio problema: da 3-4 giorni sento un leggero e diffuso dolore all'interno della coscia destra vicino al testicolo.
Stamattina ho scoperto una "pallina" (chiedo scusa per il linguaggio non tecnico) di 2-3 centimetri di diametro alla destra del testicolo destro in posizione un pò sottostante.
Ho letto molte discussioni simili in questo sito, tuttavia ho dei dubbi su cosa possa essere. Un brufolo, una cisti o qualcosa di più preoccupante?
Lunedì andrò dal mio medico e vedremo un pò, nel frattempo mi potreste dire qualcosa? Sono un pò preoccupato.
Grazie mille!

Cordiali Saluti, Bove Danilo.
[#1]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,6k 426 2
caro Danilo,

è sempre difficile stabilire cosa sia una "pallina" percepita vicino al testicolo senza poter visitare il paziente.
Spesso possono essere semplici cisti epididimarie o del funicolo spermatico o vene dilatate...
Senta il suo medico
cari saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2]
Dr. Daniele Masala Urologo, Andrologo 2,3k 52
Caro signore, concordo pienamente col collega Pozza sulla utilità e naturalmente nel suo caso, nella necessità di una visita clinica per poter chiarire al meglio questa formazione tipo pallina. Consulti dunque un collega urologo della sua zona, che se necessario chiederà degli approfondimenti con una ecografia scrotale.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.

Cordiali saluti,
dott. Daniele Masala.
Dirigente Medico Urologo UOC Urologia Pozzuoli
Perfezionato in Andrologia

[#3]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
condivido perfettamente, e Le consiglio di non recedere, con la Sua idea di un controllo clinico dal Suo Medico di base. Sono certo che il Collega saprà senza dubbio: 1) tranquillizzarLa, 2) magari fare una diagnosi e prescriverLe una terapia, 3) se non può o vuole fare diagnosi, inviarLa allo Specialista più idoneo a risolvere il problema. Quello che Lei sente con le mani, visto che probabilmente nessuno Le ha insegnato come si procede nella corretta autopalpazione dello scroto, potrebbe essere un reperto del tutto normalissimo.
Sia chiaro che è un mio parere personale ma insisto molto su questo punto dell'iter diagnostico e trapeutico: voglio farLe un esempio. Ma se Lei ha un dolore al ginocchio che fà...va subito dall'Ortopedico? Se sente un dolore al torace che fà...va subito dal Cardiochirurgo o dal Chirurgo Toracico?
Mi tenga informato
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO

Prof. Giovanni MARTINO
giovanni.martino@uniroma1.it

[#4]
dopo
Attivo dal 2007 al 2009
Ex utente
Vi ringrazio vivamente, siete stati molto cortesi e gentili nel rispondermi, anche con estrema tempestività.
Sono più sereno, in ogni caso domani andrò dal mio Medico di base.

Cordiali Saluti.

Bove Danilo.
[#5]
Dr. Roberto Mallus Urologo 5,5k 107 4
Gent.le utente,
è probabile che sia una cisti sebacea suppurata, ma ne trovi conferma dal suo medico.
Cordiali saluti

Dott.Roberto Mallus

[#6]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
se non si è stati debitamente informati sul come effettivamente eseguire l'autopalpazione dello scroto, è praticamente inutile procedere in tal senso. Ripeto che Lei potrebbe non aver alcunchè di patologico. Si sottoponga al controllo Medico e poi ne riparleremo.
Ancora affettuosi saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#7]
Dr. Giuseppe Quarto Urologo, Andrologo 7k 172 12
come detto dai colleghi le consiglio in prima istanza una visita urologica

Dott. Giuseppe Quarto. Urologo andrologo
rep urologia Ist. tumori Napoli fond Pascale
www.andrologo-urologo.com

[#8]
dopo
Attivo dal 2007 al 2009
Ex utente
Un'oretta fa, il mio medico di base mi ha visitato e mi ha detto che è una piccola infezione che riguarda la pelle, è leggermente in profondità ma è un brufolo o un'infiammazione di una ghiandola, non riguarda i testicoli o altro.
Devo disinfettare la parte per due volte al giorno con Amuchina e dopo applicare la pomata Gentalyn.
Vi ringrazio ancora per l'assistenza.

Cordiali Saluti.

Bove Danilo.
[#9]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
colgo l'occasione della Sua graditissima risposta per sottolineare quanto vado ripetendo in questo Forum da tempo, a costo di sembrare noioso. La visita dal Medico di fiducia, il medico della "Mutua" per intenderci, è essenziale come primo passo nell'iter diagnostico, sempre. La Sua non era una patologia di pertinenza Urologica e nè Chirugica. Il Suo Medico di base è stato all'altezza della situazione, direi in maniera brillante. Ha assolto il compito insostituibile di "filtro" fra il paziente e le Strutture Ospedaliere e/o Specialistiche.
Affettuosi saluti
Prof. Giovanni MARTINO

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test