Fastidio al testicolo sx dopo varicocele

Buongiorno, sono a più di un mese da un operazione di varicocele sx di III grado effettuata tramite scleroembolizzazione. Subito dopo l'operazione il testicolo si è gonfiato e faceva male, ma dopo quindici giorni tutto è rientrato nella norma, rimanendo solo un leggero dolore che tuttora a più di un mese dall' intervento ancora persiste. E' molto simile al fastidio che provavo prima dell'intervento, e stranamente lo avverto di più quando sono seduto piuttosto che in piedi.
Leggevo che ad un mese dall'intervento non dovrei accusare fastidi, e quindi la loro insorgenza mi preoccupa un'pò. Potrebbe essersi riaperta la vena occlusa nell'operazione?
Cordialmente.
[#1]
Dr. Giorgio Cavallini Chirurgo generale, Andrologo, Urologo 27,3k 655 64
Caro signore,
di routine, circa un 3-4 settimane dopo intervento di scleroembolizzazione, è opportuno ecodoppler scrotale di controllo per valutare la riuscita dell' intervento stesso. Detto questo il Dolore/Gonfiore/Fastidio al testicolo nel post operatorio dipendono per lo più dalla sostanza usata per la scleroembolizzazione, e questo glòielo sa dire solo in suo chirurgo. Detrto questo, a parte l' ovvietà dell' ecodoppler già ricordata, non vedo problemi di particolare gravità o sintomatici di recidiva.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta Dottore, contatterò al più presto il medico che mi ha operato per fare un ecodoppler di controllo.
Cordialmente.
[#3]
Dr. Giorgio Cavallini Chirurgo generale, Andrologo, Urologo 27,3k 655 64
faccia sapere se vuole.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dottore, domani ho l'eco di controllo con il medico che mi ha operato.
Tutavia oggi è subentrata una complicazione, mentre mi recavo a lavoro, ero seduto in autobus, a causa di un brusco sussulto dovuto ad una buca credo, ho subito un contraccolpo alla gamba sx, da quel momento ho avvertito un dolore al testicolo sx, che subito dopo si è gonfiato sulla parte laterale, sembra pieno di liquido. Mi era stata prospettata una possibile insorgenza di idrocele post operatorio, ma pensavo che fosse scongiurato a più di un mese dall'intervento. Sono preoccupato perchè stamattina non avevo ne sintomi ne gonfiore e dopo questo piccolo trauma è cominciato tutto.
A distanza di tre ore il gonfiore sembrerebbe leggermente diminuito, ma rimane sempre
A che cosa potrebbe essere dovuto questo rigonfiamento improvviso?
Cosa potrei riferire domani al medico che mi ha operato?

Cordialmente
[#5]
Dr. Giorgio Cavallini Chirurgo generale, Andrologo, Urologo 27,3k 655 64
Questo proprio non so che dire, difficile che un idrocele si manifesti così, magari è un fenomeno cutaneo. Senta per intanto il medico di base.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottore, ho effettuato l'eco di controllo, non c'è reflusso, ed è tutto ok. Relativamente a fastidi e dolori vari, scompariranno con il tempo.
Per quanto riguarda quel leggero gonfiore che lamentavo del post precedente, non è stato rilevato alcun versamento nel sacco scrotale ed anche in questo caso tutto risulta nella norma.
Il Dottore mi ha spiegato che la situazione delle vene occluse, deve ancora stabilizzarsi e deve avvenire una "vascolarizzazione" (mi sembra abbia usato questo termine) quindi un contraccolpo di quel genere potrebbe aver creato una congestione responsabile di quel leggero rigonfiamento, che oggi sembra diminuito.
Mi ha anche chiesto se accuso bruciori o fastidi ad urinare. La risposta è stata negativa visto che non accuso nessun dolore del genere.
Il quadro risulta tutto nella norma.
Quindi sostanzialmente la situazione dovrebbe rinormalizzarsi da sola.
Menomale :o)

Cordialmente
[#7]
Dr. Giorgio Cavallini Chirurgo generale, Andrologo, Urologo 27,3k 655 64
Appunto nulla di che. Meglio

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio