Utente 475XXX
Buongiorno dottore avrei una domanda che riguarda mia mamma Ha 89 anni nel 2006 ha subito un intervento per la sostituzione di una valvola mitralica con protesi biologica è una f a cronicaè andato tutto bene E ha continuato come già faceva la terapia anticoagulante con Coumadin Air Ranger fino al 2011 andava sempre bene Poi ci siamo trasferiti in Liguria e il medico che doveva fare la terapia non riusciva a farla rientrare nel range dopo qualche mese tra alti e bassi di int sul foglio della terapia ha scritto di interrompere il Coumadin e assumere cardioaspirina senza dare spiegazioni in merito senza visitarlaessenza essere un cardiologo Vorrei una vostra opinione in merito nel frattempo negli ultimi sette anni la terapia l'ho dovuta fare io che non sono un medico ma è sempre rientrata nel range visto che non è una cosa così complicata Grazie Buongiorno

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Un paziente operato di sostituzione valvolare ed in f.a. permanente va trattato con anticoagulanti orali , dal momento che la aspirina NON protegge dagli episodi tromboembolici.
Se posso permettere un consiglio: e' importante in quesdti pazienti anziani di mangiare vardure normalmente.
Di solito viene detto di non mangiare verdure a foglia larga ma e' invece importante che il paziente assuma una quantita' fissa di vitamina K attraverso gli alimenti, altrimenti, come spesso accade, il valore dell' INR oscuilla eccessivamente ed in modo anche pericoloso.


cordialita'

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza