Utente 572XXX
Buongiorno sono una ragazza di 28 anni che mercoledì mattina si e sottoposta a un intervento chirurgico a livello delle ovaie mi hanno molto un granuloma dunque l'intervento e' stato fatto sottocutaneo, e con l'epidurale.
Da mercoledì notte percepisco strani pulsazioni il cuore che si accelera all'improvviso e dira qualche minuto per poi tornare tutto alla norma.
La prima notte mi hanno dato degli ansiolitici perche secondo il dottore ero agitata però a distanza di giorni dall'intervento all"inprovviso varie volte durante la giornata avverto questa sensazione.
Potrebbe essere l'anestesia fatta?
O i medicinali sottoministrati che non sono ancora stati smaltiti dal mio corpo?
Inizio a preoccuparmi.
il dottore ha detto che potrebbe essere solo stress.
E mi rassicura che non è dovuto all', operazione subita mi date qualche parere.
Grazie mille

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Staa ssumendo eparina sotto cute?
Respira bene?

Arriveedrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 572XXX

Ho appena letto sul foglio delle dimissioni che l'anestesia e' stata quella spinale e non l'epidurale. Non mi hanno dato da fare nessuna terapia nemmeno l'antibiotico perche' il dott ha detto che ho fatto la profilassi in ospedale.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Che vuole che le dica...
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 572XXX

Questa vostra risposta mi mette ancora di più ansia... secondo lei può essere l'anestesia da smaltire? Mi da una risposta concreta invece di lasciarmi così?

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi ascolti.
Una paziente giovane che ha subito un intervento addominale in laparoscopia e che lamenti tachicardia mi fa pensare ad escudere una embolia polmonare.
E' fumatrice? assume la pillola?
Quindi avverta chi l'ha operata ed esegua un prelievo per un D dimero

Se vuole mi faccia sapere

cordialita'

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 572XXX

Ho avvertito il dottore ma ha detto che Sara solo perché sono ansiosa... non fumo e non prendo la pillola. La sensazione che provo non e' una tachicardia continua ma bensì durante la giornata mi capita che le pulsazioni arrivano a 100 per qualche minuto e poi tutto ritorna nella norma. Non è possibile che siano stati i farmaci assunti in questi giorni più l'anestesia e gli ansiolitici che mi hanno dato per due volte? Una volta in sala operatoria per tranquillizzarmi e una volta durante la notte per farmi dormire.

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
LA tachicardia che riferisce e' talmente modesta che penso si legata a problemi ansiosi.
Avevo capito invece disturbid el ritmo importanti e continuativi

Si tranquillizzi

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza