Utente cancellato
Buongiorno,
Ho 33 anni e dal 9 dicembre ho tachicardia continua con battiti che vanno durante il giorno da 90 a 120 fino a placarsi la sera quando torno a casa da lavoro per poi riniziare nella notte.

Ovviamente non avendo mai avuto problemi in questo senso e non avendo mai avuto problemi di insonnia (che ora mi sta causando questa continua tachicardia) mi sono rivolta a una cardiologa che facendo visita cardiologica elettrocardiogramma e ellettrocolordoppler cardiaco non ha riscontrato niente se non una tachicardia sinusale (dice da ansia) e mi ha dato cura compedium che interromperò il 9 febbraio (la quale non mi è servita a niente).

A settembre ho fatto inoltre analisi sangue completi compresi tiroide non è risultato niente.

Inoltre da circa 2 settimane percepisco il battito dietro la schiena giorno e notte e credo di avere anche extrasistole.

Il medico (ritebendo che questa tachicardia sia dovuta solo a ansia) mi ha segnato in abbinamento a compedium 1/4 di mirtazapina per dormire meglio e non avere un sonno interrotto, la cura ha funzionato per circa 4 giorni, infatti non solo dormivo tutta la notte ma durante il giorno il mio battito era regolare.

Ora tutto è tornato come prima e sono in attesa di fare holter che avrò 12 marzo.

Ora io mi chiedo possibile che questa tachicardia sia dovuta a ansia e basta?
Sono sempre stata una persona tranquilla, capace di gestire varie situazioni stressanti nella mia vita, quindi non so cosa pensare visto che queste cure non hanno portato risultati e non mi resta che attendere holter il 12 marzo.

Vi ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
il compendium fa molto bene a chi glielo vende .
Esegua pure l Holter ( a Marzo? noi abbiamo appuntamenti ad una settimana, anche meno...) ma l holter non cura.
Piccole dosi di beta bloccante le,risolverebbero il problema in assenza di effetti collaterali

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
581957

dal 2020
Grazie per la celere risposta!
Sono d’accordo con lei dottore! L’holter mi era stato segnato dal medico di base per capire come mai questa tachicardia, ancora prima di andare a pagamento dalla cardiologa.
Soffro di pressione bassa, in ogni caso il beta bloccante può segnarlo il mio medico di base oppure devo tornare dalla cardiologa?

[#3] dopo  
581957

dal 2020
Buongiorno,
Sono riuscita a eseguire holter con il seguente risultato: ritmo sinusale, fc media 91 bpm pr 0,12 sec nessuna modificazione del tratto st di significato disgnostico . Nessuna aritmia ventricolare nessuna aritmia sopravventricolare , nessuna pausa patologica fc min 65bpm (01:32) fc max 149 bpm (10:14) .
La mia cardiologa sostiene ancora che è tachicardia su base ansiosa e che se anche in giornata ho frequenze cardiache alte il cuore si adatta .
Nel frattempo io continuo a dormire poco la notte svegliandomi continuamente perché sento accelerazione di battiti e colpi martellanti .
Un altro cardiologo invece ( che purtroppo abita lontano) mi ha consigliato di prendere bisopropolo 1/4.soprattutto utile per tranquillizzare il battito e dormire la notte.
Non so veramente cosa fare.

[#4]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei non ha bisogno di alcun farmaco, avendo valori normali.
Se ha problemi di ansia deve curare l'ansia e non il cuore

Poi, mi permetta, bisoprololo 1\4 di cpr e' una dose placebo che non influenzerbbe neppure il cuore di un canarino..

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#5] dopo  
581957

dal 2020
Beh vuol dire allora che mia sorella è un canarino visto che ha sofferto di tachicardia ed extrasistole e ha risolto il problema con 1/4 di betabloccante x circa 5 mesi!

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non e' un canarino.
Ma risponde ad una dose placebo, come molte persone.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#7] dopo  
581957

dal 2020
Ok, comunque piccole dosi di betabloccanti me l’aveva consigliate anche lei nella precedente risposta!

[#8]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
si ma almeno 1,25 mg se usa bisoprololo ed almeno 20 mg due volte al giorno se usa il propranolol come minimo non certo un quarto di cpr ...

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#9] dopo  
581957

dal 2020
Buongiorno,
Sono tornata ora dal medico mi ha segnato cardicor 1,25 1 compressa al mattino.
Speriamo di risolvere.
Grazie della consulenza
Arrivederci