x

x

Sanguinamento e petecchie (?)

Salve dottori, vi contatto sperando di trovare un po' di rassicurazione.
Sono sempre stato irregolare di intestino - ho 33 anni- (feci non formate, residui alimentari, tanta aria ecc).
In genere, il disturbo è stato sempre etichettato come "colon irritabile" e non è mai stato troppo invalidante.


Qualche giorno fa ho mangiato una grande quantità di salsa agrodolce cinese (a base di gelatina e concentrato di pomodoro).
Esattamente la mattina dopo, e per le due evacuazioni successive, trovo un bel po' di "sangue" (rosso acceso) sulla carta igienica.

Essendo soggetto ansioso (in cura da psicoterapeuta), chiamo un taxi e mi faccio portare al policlinico di Milano dove, dopo esplorazione digitale, mi dicono che non ci sono grappoli emorroidali ma che probabilmente il sangue viene da una ferita nel canale rettale.

La dottoressa mi dice anche che non sono infiammato.
Consigliano colonscopia e mi mandano a casa dicendomi di stare tranquillo.

Non sazio, oggi vado a visita da un colonproctologo che, dopo rettoscopia, mi dice che non ho emorroidi o ragadi.
Alla palpazione, avverte una leggere tensione al "sigma".

Comunque, durante la rettoscopia trova delle "petecchie", che mi ha spiegato essere "puntini infiammati".
Mi ha colpito il fatto che il dottore mi abbia detto che le petecchie sono indice che l'infiammazione (e il sanguinamento) proviene da un tratto più alto dell'intestino.

Ma perché?
Comunque mi dice di stare tranquillo, mi ha prescritto normix e una dieta povera
di fibre.
Anche lui consiglia colonscopia a settembre.
(Sul referto trovo scritto: "Addome leggermente globoso per adipe trattabile leggermente dolente in FIS Blumberg negativo.
Emorroidi di I grado non ectasiche/Mucosa rosea con segni petecchiali/Assenza di muco.
Sospetta diverticolite cronica /colon irritabile).


Posso andare in vacanza tranquillo secondo voi?
Perché nonostante le rassicurazione non posso
smettere di pensare a tumori, Chron, e roba molto seria.

Secondo voi è possibile che quello sulla carta igienica non fosse sangue ma la famosa salsa rosso acceso
che avevo mangiato la sera prima?

Che ne pensate?

Vi ringrazio infinitamente.

P.
S. Naturalmente a settembre andrò a fare di corsa la colonscopia
[#1]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6,2k 257
Lei può andare in vacanza più che tranquillo, tranquillissimo. Non ha alcun tumore e forse nemmeno i diverticoli. In realtà una certa congestione del plesso emorroidario è stata notata. E' molto probabile che quelle tracce di sangue ( se era sangue, non lo sappiamo ) provengano da lì. Le petecchie osservate potrebbero essere nulla - e in questo caso quando farà la colonscopia non ci saranno più - oppure potrebbero essere indice di una lieve infiammazione, magari transitoria Questo lo vedrà . la colonscopia. Per ora non ha alcun motivo di preoccuparsi. Mi permetto di dissentire dal collega che le ha prescritto una dieta povera di fibre. Non ne vedo il motivo : le fibre sono sempre utili per favorire le funzioni intestinali. Buone vacanze e , se crede, ci risentiamo dopo la colonscopia.

Prof. alberto tittobello

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,
La ringrazio per la sua risposta, è riuscito a rassicurarmi.
Il punto è che il mio problema di ansia si ripercuote sulla pancia in una maniera lampante, che avverto in automatico, quindi un qualche tipo di influenza con l’irregolarità intestinale deve averla perché io sento chiaramente che le due cose sono collegate come anelli di una catena.

Ho finito il ciclo di Normix, non so se posso dire di averne trovato giovamento: le feci si sono presentate sicuramente più formate del solito ma comunque non completamente. Comunque, non ho più notato sanguinamenti nemmeno piccole tracce. Durante l’assunzione di normix ho avuto però qualche dolorino sparso un po’ a destra un po’ a sinistra. Ma è passato in un paio di giorni.

Sulla questione della dieta povera di fibre, credo che lo specialista da cui sono andato me l’abbia prescritta per sfiammare L’intestino ed evitare le troppe evacuazioni (ha senso?).
Quello che mi chiedo io e che chiedo a lei è: ma se non mangio frutta e verdura, come possono le feci prendere corpo e presentarsi formate?
Forse sbagliando ho sempre pensato che le fibre servissero proprio a dare consistenza alle feci.

In ogni caso, le farò sicuramente sapere gli esiti della colonscopia.
Attendo sua cortese risposta sul dilemma riguardo la consistenza delle feci...sono anni che ci convivo (insieme all’ansia, compagna inseparabile).

Ancora grazie mille,
Saluti
[#3]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6,2k 257
Ha detto bene : le fibre sono utili, anzi necessarie. Ma lasci perdere la consistenza delle feci : non ha alcuna rilevanza clinica E lasci perdere anche i cicli con l' antibiotico. Invece, qualche breve ciclo con probiotici è sempre utile. Buone vacanze, possibilmente in allegria e a risentirci.

Prof. alberto tittobello

[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,
Le vacanze sono quasi finite ma proprio ieri sera ho avuto un altro episodio di sanguinamento sulla carta.
Questa volta il quadro mi sembra più comprensibile: proprio ieri ho fatto un lungo giro su una bicicletta, convinto da vecchi amici. La sella classica da Montein Bike e la seduta troppo alta mi hanno dato fastidio già dopo un quarto d’ora, tanto che mi sono sentito l’area dolente per ore.
È possibile che questo scomodo giro in bici abbia fatto rompere un’emorroide?
Stamattina la situazione era normale ma sento come una pallina floscia sul perimetro dell’ano.
Possibile che le famose emorroidi di primo grado che ha visto il gastrinterologo siano scese? Oppure è qualcosaltro ancora?

La ringrazio infinitamente,
Saluti
[#5]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6,2k 257
Credo che sia come dice lei : un piccolo gavocciolino emorroidario, poco importante, ma molto fastidioso. Può farsi consigliare una crema o pomata dallo stesso farmacista

Prof. alberto tittobello

[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore,
Ancora grazie infinite per la sua disponibilità.

Mi hanno dato PREPARAZIONE H è proctolyn da usare con parsimonia. Ma sta di fatto che io all’esterno, aiutandomi con foto e video, non vedo niente se non questa piega della pelle che sembra più gonfia e irregolare.
Cosa succede, che nel momento della defecazione L’emorroide scenda per svuotarsi e poi rientri ?? È possibile? Perché il sangue è veramente tanto fresco, come quello di una ferita che si è appena aperta.

La ringrazio ancora,
Attendo sua risposta se vorrà spiegarmi meglio quale potrebbe essere la dinamica

Buon lavoro,
Distinti saluti
[#7]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore,
Piccolo aggiornamento.

In attesa di fare là colon, appena tornato a Milano ho fatto un’altra visita.
Gia all’esterno il dottore ha riscontrato una marisca, e in effetti all’interno ha constatato la presenza di un’emorroide e di una piccola ragade. Aggiunge anche: un ipertono dello sfintere.
Le anticipo che da un po’ quando vado in bagno sento qualcosa che resta incastrato nell’ano , come se scendesse dall’alto e poi si ritirasse.
Secondo lui il sanguinamento viene da lì.

Comunque, la terapia che mi prescrive sono Angiomix (a base di diosmina) 3 capsule al giorno per 1 mese.
10 gocce di diazapam la sera per rilassare e una crema a uso interno: LEVORAG

Tuttavia, da quando prendo la diosmina (4 giorni) ho avuto diversi episodi di diarrea (leggo sul foglietto che è uno degli effetti collaterali comuni). Avviso il dottore che mi dice: puo capitare ma in genere si risolve entro 48 ore
Inoltre ho un po’ paura a prendere questo benedetto diazepam...infatti l’ho preso una volta sola.
Comunque, a 4 giorni dalla terapia oggi ho avuto un altro episodio di sanguinamento sulla carta (modesto).
La diosmina se non mi dà diarrea continua comunque a darmi crampetti alla pancia.
Che fare? Torno dal medico?
Perché questo nuovo sanguinamento anche facendo la terapia?

Come mia abitudine, sto andando a correre. L’attività fisica, anche intensa, ha effetti negativi su questo problema?

In attesa di una sua gentile risposta,
Le auguro una buona serata
[#8]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6,2k 257
Non deve avere fretta. questi gavoccioli emorroidari, anche se piccoli, non scompaiono in breve termine. Anzi, potrebbero non scomparire mai del tutto. L ' importante è decongestionarli con pomate varie. Può chiedere anche al farmacista.

Prof. alberto tittobello

[#9]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore,
È che vedo il sangue e mi spavento da morire.

Invece della cura con la diosmina e il diazepam che mi dice? Dalla sua esperienza ha senso?

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio