Utente 299XXX
Gentili dottori,
Una settimana fa, per forti dolori addominali, son dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso dove mi hanno somministrato una flebo dopo relativo prelievo venoso. Il giorno successivo al prelievo si è formata in prossimità del foro di iniezione un gonfiore di tipo nodulare, rosso ma che non provoca dolore. Si nota, infatti, una leggera sporgenza che al tatto risulta essere di consistenza dura e piuttosto rossa, di dimensioni modeste (4-5mm di diametro) e circolare. Volevo sapere se ciò fosse normale e da cosa può essere causato?? E se devo preoccuparmi perchè per ora sono tranquillo?? Posso evitare che ciò mi succeda altre volte??
Infine può essere dovuto all'ereditarietà, in quanto mia nonna soffre di vene varicose??
Sperando di ricevere illuminazione riguardo a questi miei dubbi, auguro a tutti voi una felice giornata o sera.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Difficile esprimersi, in questo caso, senza osservare,
può trattarsi di un fenomeno irritativo locale legato al farmaco somministrato.
Si tranquillizzi in ogni caso, ma si faccia vedere dal suo medico.

Cordialità
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it