Utente 356XXX
buongiorno, intanto spero di scrivere nella sezione giusta, come seconda cosa avrei delle domande, in particolare, mia mamma è da circa 6 mesi in cura con coumadin, all'inizio ha fatto un pò fatica a trovare il dosaggio, perchè l'inr restava basso, dopo un pò di tempo aveva trovato una certa stabilità prendendo a giorni alterni 2 pastiglie e 1 e 3/4 al giorno, qualche settimana fa però l'inr si è abbassato molto, poi si è rialzato un pò, e questa situazione continua ancora.
volevo sapere intanto se non è troppo alta la dose, e poi se ci sono motivi specifici per cui la medicina sembra non fare effetto, magari altre malattie.
aggiungo che in famiglia ci sono diversi casi di problemi alla circolazione(mio nonno e suo fratello colpiti da ictus), mia zia ha dovuto subire un trapianto di midollo e ora sta bene e un'altra mia zia che in seguito a dei test genetici è risultata avere un problema di coagulazione
grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Roberto Musso

24% attività
0% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Buonasera,
la terapia anticoagulante orale (TAO) va indicata nel singolo soggetto dopo una attenta valutazione clinica e nel contesto di co-morbilità presenti.
Il valore di INR che Ella mi riferisce talora 'basso', poi con 'certa stabilità', poi 'abbassatomolto', poi 'rialzato un po', e comunque variabile comporta alcune domande:
a) a che ora prende la pillola
b) da quanto tempo pratica la TAO
c) l'esame è fatto sempre presso lo stesso laboratorio
d) chi ha prescritto la terapia
e) quali co-morbilità sono presenti
f) quali farmaci vengono assunti e le ore della loro somministrazione
g) viene seguita una dieta particolare, oppure questa varia ogni giorno.
Infine, la familiarità per malattie trombo-emboliche non è determinante per una terapia TAO, la quale trova precisa indicazione ai fini terapeutici e preventivi.
Distinti saluti.
Dr. ROBERTO MUSSO

[#2] dopo  
Utente 356XXX

Buonasera, scusi per la domanda posta male, comunque le pillole vengono prese alle 4, è in cura da quasi 6 mesi, l'esame è fatto sempre nello stesso laboratorio, la cura è stata prescritta da una cardiologia in seguito al rilevamento di un embolia polmonare che non era stata riconosciuta, e che dagli ultimi esami effettuati sembra essersi risolta, per quanto riguarda la dieta, attualmente sta un po più attenta cercando di evitare i cibi che interferiscono.
Aggiungo che dopo l'ultimo aggiustamento delle dosi circa 2 settimane fa il l'INR è entrato nel Orange richiesto

[#3] dopo  
Dr. Roberto Musso

24% attività
0% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Buonasera,
desideravo conoscere i valori dell'INR 'entrato dell'Orange' richiesto.
Poi, la pillola presa alle ore 4 dopo quante ore dal pranzo e prima di cena?
Distinti saluti
Dr. ROBERTO MUSSO

[#4] dopo  
Utente 356XXX

inizialmente è stato richiesto di stare Fra 2 e 3, però adesso che i trombi si sono sciolti ci è stato detto che se anche è leggermente più basso non è un problema, per quanto riguarda gli orari, di solito mia mamma mangia a 12 12e30 e la sera per le 7e30 8

[#5] dopo  
Utente 356XXX

Scusi ho dimenticato di dire che attualmente il valore è di 2.07 mentre 4 giorni prima, prima di rivedere le dosi era 1.4 circa

[#6] dopo  
Dr. Roberto Musso

24% attività
0% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Bene, allora continui la stessa posologia che ha riportato l'INR nel range.
Le consiglio di far valutare la TAO dal Suo medico prescrittore congiuntamente all'elenco dei tanti farmaci che sicuramente Sua nonna prende giornalmente.
Salutissimi
Dr. ROBERTO MUSSO

[#7] dopo  
Dr. Roberto Musso

24% attività
0% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Pardon, I'm sorry,
E' sua mamma in TAO e non la nonna.
Buonanotte
Dr. ROBERTO MUSSO