Conservazione farmaci biologici

Buongiorno, il giorno 7 giugno ho cominciato terapia con anticorpi monoclonali ajovy per emicrania, la prima iniezione l'ho fatta in ospedale, in seguito mi hanno dato le due scatole per i due mesi successivi da portare a casa e fare da sola, il farmacista mi ha messo le scatole in una borsa termica, che a mia volta ho messo nella borsa frigo per portare a casa abitando a 2 ore dall'ospedale.
Giunta a casa le ho messe in frigorifero.
Ieri ho comprato anche un termometro da frigo ed ho notato che la temperatura del mio frigo supera gli 8 gradi.
Il mio questito è poiché sulla scatola della fiala c'è scritto che deve essere conservato ad una temperatura che va dai 2 agli 8 gradi, nel caso in cui non ci sia stata questa temperatura quali rischi corro per la salute quando inietteró la fiala?
[#1]
Dr. Tommaso Vannucchi Farmacologo, Psichiatra, Tossicologo 7.7k 401 1
Gentile utente
stia tranquilla, ha fatto benissimo nella gestione della conservazione del farmaco

Tommaso Vannucchi

[#2]
Utente
Utente
La ringrazio tantissimo, ho comprato anche termometro da frigo ma stranamente segna che il mio frigorifero supera quella temperatura. Credo sia un problema del termometro perché le cose che ho in frigo sono freddissime. In ogni caso nel caso in cui non si siano tenute bene le fiale, oltre ad un discorso di non funzionamento del farmaco si può incorrere in problemi diversi di intossicazione etc?