Utente 368XXX
Salve,

da qualche settimana, ho notato il perdurare di alcuni fastidiosi fastidi a livello digestivo. La digestione è laboriosa, complicata, e soffro di un continuo eruttare, e spesso quando erutto sento sempre lo stesso sapore (indipendentemente da quello che io abbia mangiato).

La bocca è sempre impastata, amara e credo che anche la qualità del mio alito ne abbia risentito parecchio (mai sofferto di alitosi, e lavo i denti frequentemente).

Inoltre, le mie feci hanno un "odore" particolare, diverso da quello solito, non so spiegare che tipo di odore sia ma di sicuro non è quello usuale, almeno così a me sembra.

So che per quanto sia potuto scendere nei particolari, il quadro non potrà mai essere sufficientemente chiaro, senza una visita accurata, ma mi chiedevo se voi poteste comunque darmi un parere medico su quello che potrei avere, e se è il caso, qualche consiglio anche "alimentare".

Grazie, e buon lavoro.

[#1]  
Dr. Agnesina Pozzi

52% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Appena possibile vada dal suo medico e faccia delle indagini di laboratorio;
da ciò che mi dice suppongo faccia rutti dal sapore di uovo sodo, idem la cacca che sarà di tipo più putrido. Se aggiungiamo la stitichezza e la bocca amara e la sonnolenza dopo mangiato potremmo pensare alla colecisti..magari ingolfata da alimentazione impropria, e al povero fegato che certi giovani (non so lei..) strapazzano con alcool e gite da Mc Donald.

Intanto: dieta leggera per almeno 7-10 giorni
con molta frutta (mele, pere, banane, arance),
insalata di lattuga (ben masticata), patate e carote lesse
carni bianche (pollo, tacchino, coniglio) al vapore o alla brace condite con olio e limone
pesce leggero tipo sogliola o merluzzo o platessa in bianco o gratinate
pasta, riso conditi con sughi leggeri che non abbiano grassi in eccesso. preferire la mattina il te e fette biscottate. Evitare latte os cegliere lo scremato. Si a yogurt e mozzarella. No salumi e insaccati vari.

NO ALCOOL
tonno inscatola
cioccolato vario
birre
caffè
credo di aver detto tutto. Buon Natale ma non mangi troppo!

[#2] dopo  
Utente 368XXX

Innanzitutto, grazie per la risposta, visto il periodo credevo che difficilmente avrei avuto consulti così rapidi :)

Dunque, non sono certo che i rutti siano proprio dal sapore di uovo sodo, di certo non è un sapore piacevole..idem per le feci, che già di loro non sono certo profumate, ma da quando avverto questi disturbi hanno assunto un odore quasi putrido, non saprei dire.

Riguardo l'alimentazione, devo dire che mi capita di lasciarmi andare a spropositi, godendo di un fisico snello che mi permette qualche eccesso: capita allora che mangi troppe volte nell'arco di una giornata, che a digestione in corso ingurgiti della roba supplementare, magari fritture e altre cose di questo tipo.

Al Mac Donald non vado da mesi comunque, l'ultima volta credo risalga ad aprile..passando all'alcool, prima mi capitava di bere più spesso, ultimamente mi sono accorto di non tollerarlo più molto e mi concedo solo qualche birra di tanto in tanto..per il resto, non bevo mai caffè, se non la mattina nel latte.

Un sintomo aggiuntivo, che mi ero scordato di menzionare, è una leggera forma di spossatezza generale.

Ad ogni modo, con indagini di laboratorio intende l'analisi delle feci completa (anche parassitologica)?

Grazie, e buon Natale..seguirò la dieta, tanto per ora sono più inappetente e mi verrà più facile rinunciare a qualcosa!

[#3]  
Dr. Agnesina Pozzi

52% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Non esame delle feci ma almeno i test di funzionalità del fegato
got
gpt
bilirubina
gamma gt
elettroliti (NA, K, Mg,Cl)
emocromo completo
sideremia
QSP
azotemia

almeno per dare un'occhiata e metterci tranquilli sulla "spossatezza" generale che ora, visto il perioso, può essere giustificata dall'ora in cui si va a dormire.

Mi faccia sapere
cordialmente Agnesina Pozzi

[#4] dopo  
Utente 368XXX

Analisi effettuate, valori nella norma eccetto gli ormai soliti eritrociti leggermente più bassi (io e mio padre abbiamo la stessa caratteristica da sempre), e l'ematocrito anch'esso poco più basso.

Unico dato "nuovo", sono gli eosinofili a 5 (quando dovrebbero essere compresi tra 1 e 4). Può voler dire qualcosa?

Intanto, il sapore in bocca rimane, anche se va meglio rispetto alla prima volta in cui ho scritto.

[#5]  
Dr. Agnesina Pozzi

52% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Tutto bene! Solo un sovraccarico festivo dunque! Gli esosinofili vanno bene anche a cinque. Qualora fossero stati più alti potevamo sospettare una parassitosi intestinale, ma non è il suo caso.
Segua i consigli sull'alimentazione ed eviti l'alcool mi raccomando.
Buone cose, ciao.

[#6] dopo  
Utente 368XXX

Grazie davvero per l'attenzione prestata al mio caso.

Io però, per eccesso di "curiosità", lo farei comunque un esame parassitologico delle feci, lei che ne pensa?

[#7]  
Dr. Agnesina Pozzi

52% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Bah...con quei valori di esosinofili non mi sembra necessario; però se continuano i problemi digestivi, magari lei mangia regolarmente e non assimila bene, se dovesse comparire prurito cutaneo ed anche anale, insonnia, nervosismo, prima di fare l'esame parassitologico (che tra l'altro va ripetuto almenno tre volte sulle feci e bisogna anche usare un cerotto anale la notte per tentare di rintracciare le uova dei parassiti), ripeterei il controllo per vedere gli eosinofili. Ora come ora non ci sono le indicazioni. Ma se proprio vuole togliersi una curiosità...

cordiali saluti

[#8] dopo  
Utente 368XXX

D'accordo, la ringrazio per tutto e le auguro buon lavoro.