Utente 354XXX
Buonasera,
mia madre di 87 anni ê caduta procurando la frattura scomposta di 5 costole dalla IV All'VIII a destra.
É stata ricoverata per alcuni giorni e dimessa in buone condizioni generali.
Respira bene e riesce a sopportare il dolore.
Dopo 20 gg abbiamo eseguito un rx di controllo in cui le costole risultano ancora scomposte e non ci sono segni di consolidamento.
Il medico che ci ha consegnato il referto si é raccomandato di tenerla a letto. In ospedale ci avevano consigliato piccoli spostamenti e riposo tra letto e sedia e dormire semi seduta.
Cosa le debbo fare fare? Ho paura che tenerla a letto per 20gg possa far precipitare il resto. É una donna piuttosto robusta con gravi problemi di artrosi ad un ginocchio. Temo non riuscirebbe più ad alzarsi dal letto. Temo anche il decubito e il crollo psicologico.
posso continuare così facendole fare piccole passeggiate lungo il corridoio, pasti a tavola, seduta ogni tanto su una sedia per vedere insieme la televisione (divano troppo basso non riesce più ad alzarsi)?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Salvatore Bartolotta

24% attività
0% attualità
12% socialità
CALTANISSETTA (CL)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile Signora con tutti i limiti del consulto a distanza , se le condizioni e il dolore lo permettono continui con i piccoli spostamenti come consigliato in ospedale e come ha fatto fino ad ora , 20 giorni di allettamento potrebbero avere conseguenze nefaste.

Dr. Salvatore Bartolotta

[#2] dopo  
Utente 354XXX

Grazie mille dottore
il dolore é sopportabile, non ha mai preso antidolorifici.
Sono convinta anche io che 20gg a letto creerebbe una situazione generale ancor più compromessa.
Diciamo che stiamo scegliendo il male minore, con la consapevolezza di ritardare o impedire la saldatura delle costole.
Grazie ancora per la risposta