Utente cancellato
salve ho subito anni fa un intervento cardiochirurgico in cui mi è stata impiantata una valvola meccanica al posto di quella aortica (ove era presente un soffio ora scomparso); sto molto bene, non ho sintomi e seguo terapia anticoagulante. Volevo sapere se ciò costituisce non idoneità all'eventuale ammissione al copro forestale dello stato. Ho letto in merito il DPR n. 132 del 27 febbraio 1991 che regola le idoneità o meno ma non ho capito se posso ritenermi tale o meno. Grazie per la cortese attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

il DPR N° 132/1991 elenca all'art.2, lettera f, le infermità ed imperfezioni dell'apparato cardiocircolatorio che configurano causa di non ammissione al concorso in questione.
A rigori, la condizione di "soggetto portatore di protesi valvolare cardiaca" non è specificamente elencata; tuttavia potrebbe essere compresa fra le "malattie dell'endocardio" che sono genericamente citate.
Anche la necessità di terapia anticoagulante potrebbe influire negativamente sui criteri di ammissione selettiva.
Se è intenzionato comunque a sostenere il concorso, Le suggerisco di farsi rilasciare dalla Unità Operativa cardiologica che La segue una relazione clinica, che descriva la Sua condizione di salute attuale con riferimento alla protesi valvolare, ed esibirla in sede di accertamento sanitario, confidando in un'interpretazione meno rigorosa da parte dei selettori.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]