Utente
Salve, sono Andrea, un ragazzo di 21 anni.
Volevo chiedervi una cosa, è da due giorni che ho un forte bruciore al torace e dolore alle costole, quasi sempre, ed ho difficoltà di respiro, sono costretto a fare respiri molto lunghi ma sembra che i polmoni non si aprano bene.
Il problema è che ho fatto le lastre al torace poco più di un mese fa, e dal referto non era stato trovato niente di anormale. E' possibile che siano già "vecchie"??
Quando le ho fatte non avevo questi dolori, e ho tanta paura che si possa trattare di un tumore, sono un ragazzo molto ansioso.
Vi prego aspetto una risposta. Per favore...

[#1]  
Una lastra di un mese fa non è affatto vecchia, e se era normale stia tranquillo.
E' proprio l'ansia che le provoca questi disturbi.
Vada in palestra o in piscina, a scaricarsi.
Vedrà che tutto passa.

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio, un'altra domanda.
Oggi ho fatto le analisi del sangue, molto complete, a dovrei avere le risposte fra una settimana. E' possibile capire questo tipo di tumori dal loro risultato??per valore anomali??
Mi scuso ancora per la domanda ma è un motivo in più per stare tranquillo una volta prese le risposte.
Mi scusi ancora per il disturbo.

[#3]  
Mi faccia sapere il risultao degli esami, ma SI TOLGA DALLA TESTA L'IDEA DEL TUMORE.
Oggi è San Valentino: festeggi!

[#4] dopo  
Utente
Dottore, aiuto...ogni giorno che passa respiro sempre di meno.sono andato al pronto soccorso, mi hanno fatto le analisi e la lastra al torace e non c'è niente di grave. solo che ho la base della gola destra tutta addormentata e non riesco a far entrare aria.domani devo tornare al pronto soccorso per una visita dall'otorino, spero si capisca qualcosa.cosa potrebbe essere??quando cerco di fare respiri profondi mi tirano tutti i muscoli e non riesco a prendere aria.ho paura!!

[#5]  
Se al Pronto Soccorso hanno fatto anche una analisi per valutare il livello di ossigeno nel sangue (si può fare con un prelievo particolare, oppure applicando uno strumento ad un dito della mano) la sua "fame d'aria" è solo una sensazione.
Tuttavia è giusto sentire cosa dice l'Otorino.
Ha provato a farsi prescrivere un ansiolitico per vedere se il disturbo si attenua?

[#6] dopo  
Utente
Non ho provato...i dottori che mi hanno visitato al pronto soccorso hanno detto che vogliono studiare meglio questa situazione e forse ricoverarmi per tutti gli accertamenti. Il fatto è che dalla lastra mi hanno detto che io non dovrei avere ne tosse ne catarro, invece ho uno strano prurito dalla parte destra della gola che mi provoca tosse e catarro.quando provo a fare respiri profondi sento forte dolore ai muscoli del collo e alla spalla destra e non riesco a completare il respiro.

[#7] dopo  
Utente
Dottore, le scrivo perchè anche se le analisi sono ok e la lastra anche continuo ad avere dispnea, e faccio respiri un pò più corti del normale. Questo fastidio è accompagnato con un dolore allo sterno. Sto prendendo gocce di Lexotan 2 volte al giorno. una domanda, questo fastidio piano piano dovrebbe passare o la situazione potrebbe essere pericolosa??
Mi scuso se ho ancora la solita paura ma potrebbe essere un dolore intercostale che mi provoca dispnea? Mi preoccupo perchè mi sembra tanto come durata del sintomo. Perdoni la mia pesantezza sulle solite domande ma ho visto che è una persona molto disponibile e mi farebbe piacere una sua risposta.Grazie anticipatamente.

[#8] dopo  
Utente
Dottore ascolti. la dispnea continua ad esserci, oggi soprattutto ho un forte dolore a livello del polmone sinistro, non so se si tratti di dolore muscolare o intercostale.mi rendo conto che faccio veramente respiri piccoli.e poi quando cerco di fare respiri profondi è come se avessi la parte destra del collo addormentata, pochi giorni fa il medico mi ha detto che il linfonodo sul collo si è gonfiato ma ho fatto l'ecografia ed è tutto apposto.potrebbe essere possibile un problemi di nervi che mi causi questa difficoltà di respiro?anche l'orecchio destro sembra fischiarmi.se devo dire la verità ho paura, soprattutto del dolore alla parte destra del torace.la prego di rispondere, grazie.
mi scusi per il disturbo.

[#9]  
Dr. Boris Franzato

24% attività
0% attualità
12% socialità
CASTELFRANCO VENETO (TV)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Le consiglio di cercare risposte da chi può meglio di tutti valutare la sua situazione, anzichè qui in internet. Si rivolga al curante e gli faccia tutte queste domande. Penso che lei si possa rendere conto che manca un importante elemento anche solo per poterla rassicurare: una accurata visita.
Boris Franzato
Chirurgia generale e Videochirurgia
Castelfranco Veneto -Treviso-

[#10] dopo  
Utente
Dottor Finzi, ho preso le risposte relative alle analisi e sono tutte ok, valori tutti nella norma.
Il fatto è che il dolore al costato continua ad esserci e il respiro non migliora e se faccio respiri profondi sento dolore alle costole. Ho consultato la scorsa settimana uno pneumologo, ho fatto vedere tutti gli esami ma ancora non ho fatto nessuna visita, mi avrebbe richiamato per questa settimana. Lui ad un primo impatto ha detto che si tratta di sindrome da iperventilazione. Se le analisi fatte 15 giorni sono apposto dovrei stare più tranquillo?? Lo so che è una domanda stupida ma 4 anni fa ho avuto un lutto in famiglia, ho perso mia madre per colpa di un tumore ai polmoni, quindi questi dolori mi fanno subito pensare al peggio...
la prego di rispondere...
cordiali saluti
Andrea Macerata

[#11]  
Mi associo a quanto detto dal Collega. Una visita, ovvero un contatto diretto con il Medico (il suo) è fondamentale per toglierle dubbi e paure. Si rassereni.