Utente
Buona sera. Stante la vostra gentile disponibilità, approfitto per chiedere un consulto per un problema di edema malleolare. Il mio medico è stato molto evasivo, e mi ha detto: "se ti passa bene, in caso contrario passerai tu...".
Questa è la situazione: generalemnte da circa un mesetto presento un edema malleolare ad entrambe le caviglie, ma in particolare su quella di sinistra. La visita cardiologica non ha rilevato nessuna patologia; gli esami ematochimici sono nella norma. Soffro di tiroidite cronica autoimmune per cui prendo pastiglie di eutirox da 50, inoltre poichè soffro di ipertensione arteriosa assumo una pastiglia al giorno di combisartan da circa 10 giorni, in precedenza assumevo valpression, ma poi visto l'edema, il medico lo ha sostituito appunto con il combisartan. Tuttavia, oggi in perticolare mi sono alzata questa mattina già con le caviglie gonfie e nel corso della giornata la cosa è peggiorata e alla base delle dita ho come una sensazione di bruciore. Faccio presente anche che sulla parte inferiore di entrambe le gambe ho un notevole prurito e la pelle si presenta come se ci fosse un eritema da allergia. ho fatto anche le analisi del caso e sono risultate tutte negative, unico dato anomalo è stato dato dall'esame per l'intolleranza alimentare dove sono risultata intollerante al caffè ed al cioccolato. Ma dopo 20 giorni di astinenza totale, durante i quali il prurito era sparito, da 3 giorni ho ripreso a bere caffè e oggi ho nuovamente prurito. Ho 51 anni e dovrei essere in premenopausa. Può essere questa la causa dell'edema? Ringrazio

[#1]  
Dr.ssa Maria Morena Morelli

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
molteplici possono essere le causa di edema perimalleolare (es. insufficienza venosa degli arti inferiori, stasi linfatica, infiammazioni, insufficienza renale o cardiaca, etc.…..) e la valutazione clinica (VISITA) è indispensabile al fine di potere attuare una diagnosi differenziale.
Le consiglio, quindi, di ricontattare il Suo medico di fiducia e/o lo Specialista cardiologo che già ben conoscono la Sua storia clinica.
Cordialmente
Dott.ssa M.M.Morelli

[#2] dopo  
Utente
Dottoressa la ringrazio per la risposta. Cmq il mio medico si ostina a darmi delle spiegazioni del genere: menopausa, allergia, caldo....e poi dice una cosa probabilmente anche giusta: sovrappeso!

[#3]  
Dr.ssa Maria Morena Morelli

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
il Suo medico La conosce meglio degli specialisti consultati per via telematica che, 'limitati' dal mezzo (computer), possono esprimersi ed eventualmente dare consigli solo su diagnosi già effettuate. Pertanto, segua il suo consiglio (...dice una cosa probabilmente anche giusta: sovrappeso !) ed....inizi a dimagrire.
Cordialmente
Dott.ssa M.M.Morelli