Lasciare una persona che si ama

Gentili dottori,
Qualche giorno fa ho trovato la forza di lasciare il mio fidanzato. Dopo una pausa di riflessione, ho capito che non poteva più continuare. C' erano suoi atteggiamenti che mi fermano. Lui mi diceva che ero la donna della sua vita, che voleva costruire una famiglia con me, però era consapevole deiproblemi e qualche mese fa è stato lui a pensare di lasciarmi. Adesso mi sento terribilmente in colpa, perché sento di amarlo ancora, (ma nello stesso tempo ancora oggi non saprei trovare una soluzione per andare avanti) e perchè lui non mi ha dato modo di spiegare le mie difficoltà quando ci siamo salutati. È scappato come suo solito e ci siamo lasciati non benissimo. Avrei voluto che lui non c'è l' avesse con me e che capisse le mie difficoltà, ma ormai non posso più fare nulla. Lui crede che io non abbia voluto capirlo, quando invece mi sono fatta mille problemi per lui, l' ho rincorso, quando scappava e l' ho perdonato, quando ha sbagliato (anche se lui non se n' è reso conto) e infondo anche adesso sono preoccupata per lui.
Non so come affrontare questo stato d ' animo.
Grazie per l' attenzione.
Cordiali saluti.
[#1]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Gentile Signora,
ha sbagliato area.
Il suo quesito deve inoltrarlo nella sezione PSY dove professionisti competenti le potranno fornire le "dritte che le servono.
In medicina generale non ci occupiamo di problemi nè psichiatrici nè psicologici.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa