Sigarette

Buonasera,

Sono Un ragazzo ho 31 anni.
Vorrei togliermi qualche dubbio sulla situazione sigarette.
Ho iniziato a fumare a 20 anni ed in maniera continuativa intorno ai 22 una media di circa 10 sigarette al giorno.
Col tempo ovviamente ho aumentato anche se devo dire che non ho mai superato il pacchetto al giorno.
Ho intervallato qualche periodo in cui ho smesso per poi ricadere.
Attualmente sono sulle 5 sigarette max al giorno con obbiettivo di toglierle tutte.
Il problema mio personale è che sono molto ipocondriaco e il fumare a "ruota libera" mi crea stress perché mi preoccupo troppo, ma anche rinunciare alle 3/4 mi crea altrettanto stress.

Ora ho un forte dubbio ma fanno davvero così male 3/4 sigarette al giorno?...Al giorno d'oggi siamo completamente in balia di quello che ci dicono che fa bene o male eppure ci vendono DI TUTTO....!!!!!!

Statistiche dicono che il fumo è la prima causa di morte. Credo che il 50% della popolazione italiana fuma.
Mi chiedo se il 50% della popolazione facesse uso di eroina?....Il fumo sarebbe la prima causa di morte?.....
C'è le statistiche lasciano il tempo che trovano a mio parere è come dire che la pasta è la prima causa di morte in popolo che mangia solo pasta.

I pacchetti sono tempestati d'immagine e frasi di morte, mentre poi ci dicono al sabato sera che se beviamo di non guidare, non sarebbe giusto mettere uguali frasi e immagini su ogni singola bottiglia di alcol venduta?....

Io non metto in dubbio che le sigarette facciano male ma secondo me manca un'equilibrio nelle cose che mette in difficoltà persone come me e molti altri.....mi sento completamente in balia di un sistema.....CHE INCOLPA....MA VENDE.....!!!!!!!

Mi piacerebbe per la mia serenità ricevere una risposta più sincera e umana possibile.....da una visione medica.

Grazie mille.
[#1]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Io non comprendo francamente il suo discorso.
Le sigarette fanno male e stop.
Quando lei fuma inala un aerosol che contiene nicotina e almeno 150 sostanze dimostratamente cangerogene e irritanti.
La Nicotina è un alcaloide che ha proprietà endotelio lesive: danneggia il rivestimento di tutti i vasi predisponendo alla formazione delle placche ateromasiche e quindi aumenta l'incidenza di infarto, di ictus, di aterosclerosi dei distretti splacnici, col tempo fa calare le performances sessuali, provoca disturbi erettili.
I cancerogeni, che sono anche mischiati a sostanze irritanti, distruggono le cilia vibratili dell'epitelio respiratorio, inibiscono l'Alfa 1antitrispsina favorendo l'azione dell'elastasi e la distruzione dei setti interalveolari provocando l'enfisema polmonare, aumentano INDUBITABILMENTE l'incidenza di Cr polmonare, di Cr vescicale (che si ritrova quasi solo nei fumatori) di Cr esofageo e gastrico, di cr pancreatico, di Cr mammario nella donna, cr del cavo orla e della laringe....
Non c'è una sola cosa che si possa dire di positivo sulla sigaretta.
E fumarne 4 -5 al giorno o 20 al giorno non cambia la sostanza del discorso.
Se ne fuma 5 al giorno all'anno ne avrà fumate 1825...Veda lei.
Se poi lei fa il classico discorso che "è destino" beh lo faccia pure e continui a fumare. La vita è sua.
Qui non si tratta di statistiche: qui si tratta di malati coronaropatici scompensati, di Pazienti con esiti di ictus, di Pazienti terminali per neoplasie che hanno fumato, di pazienti con gravi BPCO che devono fare ossigenoterapia domiciliare per sopravvivere.
Si faccia un giro per le UTIC e per gli Hospices per terminali e chieda ai pazienti: se potessero rinascere fumerebbero o no?
Non vedo come questo lei possa rapportarlo alla pasta o all'eroina.
La Pasta è un alimento essenziale e non un vizio.
Se il 50% della popolazione facesse uso di eroina 30 milioni di Italiani sarebbero esposti ai danni di questa sostanza.
Per fortuna non è così.
L'unica cosa su cui concordiamo è che è vergognoso che lo Stato venda veleni (tabacchi e superalcolici) in regime di Monopolio.
Se è combattivo apra un blog e combatta la sua battaglia.

Buona serata,
Dott. Caldarola.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dottore,
Il mio non voleva essere un discorso pro-sigarette.
Forte della sua conoscenza sono convinto di quanto ha detto e non lo metto in dubbio assolutamente.
Mi dispiace francamente aver ricevuto la classica risposta elenco di tutti i danni!
Descritto come unica causa di infarti,ictus,tumori e quant'altro.....
Mi vuole dire che 5 sono uguali a 30 o a 40 sigarette??.......
Io mi sento di dire che sento la differenza da 20 a 3......Mi sento come un non fumatore.

Il mio esempio riferito ad Eroina e Alcol Era capire la potenzialità del danno.
Se per assurdo altre sostanze fossero radicate ed accettate nella società come lo è la sigaretta.....!!!!!!

Mi sembra che l'Eroina veniva venduta come medicinale per calmare la tosse da Bayern e fu tolta dal commercio perché dava dipendenza.
Mi sembra che vecchie pubblicità di sigarette invitavano a fumare per calmare la tosse.....

Le sostanze hanno nettamente avuto un decorso diverso..............
[#3]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Allora fumi!
Di che cosa si preoccupa?
La scienza fa progressi ma se lei ama ritornare al passato le ricordo che gli arsenicali venivano usati per curare la sifilide e che i sali di mercurio come diuretici.
Io ho le mie convinzioni e lei ha le sue.
Si fumi le sue sigarette e se le goda senza timore.
Io la invito a mettere oggi stesso.

Cordialità,
dott. Caldarola.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Non vorrei essere sembrato scortese.
Evidentemente non si rende conto realmente di cosa significa avere una dipendenza nel senso di provarla realmente.
Penso che dovrebbe essere la comunità scientifica a dover intraprendere una battaglia francamente.
la ringrazio ugualmente per il suo tempo!!
[#5]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Guardi,
io di tutto il suo lungo discorso, compresa l'eroina prodotta dalla Bayer per la tosse (se per questo la Bayer avrebbe prodotto anche il Fosgene con cui venivano gasati gli Ebrei nei campi di sterminio e se non l'avesse fatto Hitler l'avrebbe rasa al suolo), non ho capito il fine nè la ratio!
Perdoni il mio basso QI!
Che cosa dovrebbe fare la comunità scientifica internazionale, se lei per primo messo difronte ai danni delle sigarette replica che queste cose le sa già ma le va a comprare?
Io conosco pazienti che fumavano 40 sigarette al giorno e dopo essere stati in UTIC per un infarto hanno smesso tout court.
Quindi non venga a blaterare di dipendenze et similia.
La comunità Scientifica può dare dei consigli non può limitare le scelte di vita.
E' affidata all'intelligenza del singolo fare come gli pare o seguire i suggerimenti della comunità scientifica internazionale.
Fa male anche mangiare molto, lo sanno tutti: ma non si può impedire ad un libero cittadino di andare al Supermercato a comprare quintali di schifezze ipercaloriche.
Mediti.
Con questo la saluto
Dott. Caldarola.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore,
Io sono assolutamente d'accordo con lei in molte cose che ha detto e non era comunque mia intenzione valutarne il QI che sicuramente sarà più alto del mio.
Quello che volevo intendere è che una volta instaurata la dipendenza è poi difficile seguire certi consigli perché non si tratta più di una scelta.
Nel mio percorso nel cercare di smettere sono passato da una 20 sigarette a 3/5 con l'intento di togliere anche quelle.
Cercavo una risposta di aiuto di conforto di supporto (non 5 sono come 20/30/40).....i danni li conosco e proprio per questo sto cercando con tutte le mie forze di smettere.
[#7]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Allora le sia di rinforzo sapere che 5 sigarette al giorno fanno male quanto venti al giorno.
Perchè se lei va a stuzzicare con i carcinogeni del fumo oncogeni che potrebbero rimanere dormienti in assenza di stimoli cangerogeni, rischia ugualmente.
In tempi più lunghi ma rischia.
E lo stesso vale per l'apparato vascolare, se lei è predisposto geneticamente all'aterosclerosi.
Quindi se voleva sentirsi dire"non si preoccupi fino a 5-6 sigarette fumi pure tranquillamente" è capitato con il Medico sbagliato.
Di questo mi spiace.
Ma sicuramente troverà medici compiacenti e medici dissennati che fumano come turchi.
C'est la vie, caro Lei!

Buona giornata.
Dr. Caldarola.
[#8]
dopo
Utente
Utente
Se posso porre un'ulteriore domanda lei cosa ne pensa a riguardo della sigaretta elettronica con liquidi?.....E sigaretta elettronica di ultima generazione con tabacco scaldato?...........
[#9]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Che non la inducono di certo a smettere di fumare.
E non solo la soluzione al problema.


Arrivederci,
Dott. Caldarola.
[#10]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio,
Buon Lavoro.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa