Utente 251XXX
Egregio Dott Rando

in seguito ad esami specialistici per deficit erettile ho conseguito i seguenti risultati che le allego.
Desiderei un suo parere ed un indicazione clinica su cosa fare.

Cordialmente


PSA - 0,615 ng/ML valore ottimale (fino a 4000)
P - TIREOTROPINA (TSH) 1,510 uUI/ml valori di riferimento (0,270-4,200)
P- TRIODOTIRONINA LIBERA (fT3) 3,14 pg/ml valori di riferimento (2,00 - 4,40)
P- TIROXINA LIBERA (fT4) 1,25 ng/Dl valori di riferimento (0,82 - 1,70)

P -DEIDROEPIANDROSTERONE SOLFATO (DEA-S) 173,50 UG/dL valori di riferimento (98,80 - 340)
S- ANDROSTENEDIONE 1,32 ng/mL valori di riferimento (0,40 - 2,60)
S- DIIDROTESTOSTERONE 425 PG/mL valori di riferimento (109 - 583)
SHBG (sex hormone binding globulin 63nmol/L valori di riferimento (13- 71)
P-PROLATTINA 10,3 ng/mL dopo 30 minuti (14,2 ng/mL) valori di riferimento (4,00 - 15,2)
P- LUTEOTROPINA (LH) 8,33 mUI/mL valori di riferimento (1,70 - 8,60)
P- FOLLITROPINA (FSH) 5,8 mUI/mL valori di riferimento (1,5 - 12,4)
P- TESTOSTERONE 6,89 ng/mL valori di riferimento (2,49 - 8,36)
P- 17 BETA ESTRADIOLO 17,9 pg/mL valori di riferimento (7,6 - 42,6)
P- OMOCISTEINA 14,3 umol/3 valori di riferimento (fino 15,0) i

[#1]  
431733

Cancellato nel 2018
Il profilo riportato, per quanto riguarda gli ormoni dell'asse ipofisi-testicolo, è carente del dosaggio di Inibina B e AMH che sono necessari per poter interpretare correttamente i valori di FSH e LH. Premesso che i valori massimi di FSH e LH sono di 7 mUI/ml, LH ha un valore incongruente e alto rispetto al valore di Testosterone (potrebbe esserci un errore del laboratorio, ma anche un problema di equilibrio nella regolazione di LH anche in ragione del basso livello di estradiolo). FSH tende ai valori alti, ma in carenza di altri dati non è possibile inquadrarlo. Occorre rieseguire il profilo con tutti i parametri (FSH, LH, Testosterone, DHT, Estradiolo, AMH, Inibina B, Prolattina) per poi associarlo ad uno spermiogramma completo dei valori biochimico-ormonali. Poi si potrà decidere nel merito del valore dei dati e integrarlo con il suo quadro clinico, eventualmente con le valutazioni sul fronte metabolico-ossidativo. E' necessario ricordare che il deficit erettile è prevalentemente un sintomo di squilibri di vario tipo che possono essere anche concorrenti tra loro.

[#2] dopo  
Utente 251XXX

Grazie Dottore
lei pensi che il mio andrologo mi ha detto che andava tutto bene e che dovevo controllare l'omocisteina.

Che pena, vedrò di rifare gli esami il prima possibile. mI CHIEDO: potrei soffrire pertanto di ipogondismo?

Cordialmente

[#3]  
431733

Cancellato nel 2018
Non ci sono elementi per l'ipogonadismo... verifichi il profilo e poi valutiamo gli squilibri. Troppo spesso si guardano solo i valori assoluti mentre ha maggior valore la valutazione die rapporti e i valori limite non sono aggiornati (gli studi internazionali pubblicati hanno progressivamente ridotto gli intervalli di normalità). Nel frattempo faccia anche lo spermiogramma che è un buon esame per valutare la funzionalità testicolare.

[#4] dopo  
Utente 251XXX

Comprendo Dottore.
Per non farmi prendere ulteriormente dal panico a chi devo rivolgermi? ad un andrologo (magari diverso) o ad un endocrinologo?

La terrò aggiornato se vorrà purtroppo abito troppo distante per poter venire da lei.

Cordialità

[#5]  
431733

Cancellato nel 2018
Ovviamente serve un buon andrologo che sappia andare a fondo delle questioni. Le auguro di trovarlo nella sua zona, altrimenti mi contatti e ci incontreremo.