emazie urine

Salve ho 52 anni, oggi ho effettuato analisi sangue e urine.
Nelle urine risultano emazie per 18ul (valiori di riferimento 0-15ul)
Gli altri valori dell'esame delle urine rientrano nella norma glucosio, emoglobine, proteine, corpi chetonici, bilirbina, nitriti, tutti =0, urobilinogeno 0,2; peso specifico 1,024, leuocociti 3, cellule epiteali 1. Colore giallo, aspetto limpido, PH 5.5
Contestualmente ho effettuato l'esame del psa che risulta uguale a 1,1, PSA Free 0,29, rapporto tra i due 0,26.
Preciso di essere microcitemico eritrociti 6,1, Emoglobina 12,7 Ematocrito 37,6 Volume globulare 61,6 e di effettuare frequente attività di runner (anche nel giorno precedente alle analisi) e che non presento sintomi particolari.

Potete darmi indicazioni se è in caso di procedere ad ulteriori accertamenti e quali?
Grazie mille
Enrico
[#1]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Salve,
sarebbe opportuno che Lei eseguisse un test di Farley.
Accertata la natura isomorfica delle emazie (i globuli rossi) e quindi la provenienza dalle vie urinarie e non dai glomeruli, una Ecografia renale e vescicale per lo studio delle cavità calico - pieliche e delle pareti vescicali.
La prostata alla sua età va valutata da un Andrologo di provata serietà, sia con esame digito - rettale sia con ecografia transrettale, indipendentemente dai valori del PSA.
E' un esame che può risultare non gradevole ma ne vale la pena.
Se tutto sia OK si chiude il capitolo: se l'ecografia risulti dubbia per formazioni della parete vescicale si procede con esami di II livello.
Questo è tanto più importante se lei sia un fumatore, e quindi predisposto a neoplasie benigne o maligne delle vie escretrici.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa