Valori

Gentilissimi Dottori,
sono qua ,ulteriormente,per impreziosirmi di un Vostro consulto. Avendo ripetuti gli esami di laboratorio,dopo che mesi fa avevo una "steatosi", mi permetto di illustrarvi i risultati:GTT 14 ...PT 91 (da 70 a 120) ......emocromo perfetto.....glucosio 81 (da 74 a 100) .....acido urico 7,0(4,6 a7,0) .....colesterolo totale 200 (inferiore 200) ...HDL 43(MAGGIORE A 40).....LDL 110 (inferiore a 100) ...trigliceridi 130 (da 50 a 170 ) ...GOT/AST 41 (DA 10 A 37)...GPT/ALT 45 (da 10 a 37). Gentilissimi Dottori lo sò che i consulti in internet sono un po difficoltosi da interpretare,ma, visto il mio decorso clinico,questa "steatosi" potrebbe essere migliorata oppure si rischia qualche cosa?? durante il giorno avverto un leggero fastidio intermittente sotto tre dita dall'ascella dx " per intenderci zona "gabbia toracica" di notte nulla,potrebbe essere la steatosi?? ansia? i "transaminasi possono rientrare nella mia situazione?da un po preoccupato,e in ansia.
cordialità
[#1]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Gentile Utente,
la steatosi può rientrare.
Ma se lei rimane sovrappeso, non si mette a dieta, e non fa movimento, abolendo assolutamente l'acool, dubito che riuscirà a eliminarla.
I sintomi che descrive non sono riferibili alla steatosi, ovviamente con i limiti del consulto telematico.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo Dottor Vincenzo Caldarola

la ringrazio molto per la veloce e preziosissima risposta datami. No non faccio uso di alcol ma purtroppo faccio uso di zuccheri,anzi facevo,perchè come giustamente lei dice,ora sono a "dieta"...la cosa che mi preoccupavano erano i GPT e i GOT perchè se è vero che trigliceridi e colesterolo sono rientrati, e di molto,dopo una dieta priva del cosiddetto "cibo spazzatura",appunto ,questi ultimi faticano a rientrare..purtroppo oggigiorno i consulti medici non controllati ,e non è questa la situazione,peggiorano la cosa

cordialmente
[#3]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Gentile Signore,
i suoi valori di transaminasi non sono particolarmente allarmanti.
La steatosi epatica rientrerà quando il suo peso avrà raggiunto il gold standard per la sua altezza.
Non può pretendere che dopo un mese di dieta tutto torni alla norma.
In ogni caso le consiglio, a titolo prudenziale, di effettuare la sierologia per HBV e HCV onde escludere con certezza forme croniche di Epatopatia su base virale. Se ovviamente non l'ha già eseguita.
Ciò premesso la regressione della steatosi e il ritorno alla norma delle transaminasi richiedono una dieta equilibrata, tra carboidrati e proteine, intesa a farle perdere peso lentamente ma in maniera costante, assieme al movimento e un controllo ecografico tra 6 mesi e non prima.
Non abbia fretta: faccia le cose per bene e con tranquillità; i risultati non mancheranno.
Buona domenica,
Dott. Caldarola.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo Dottor Vincenzo Caldarola

la ringrazio ulteriormente per le sue preziose risposte datami.
i "marker" sono tutti a posto... qualche mese fà la situazione era la seguente: ecografia ::Fegato di volume nei limiti con ecostruttura accentuata come per segni di epatopatia di tipo fibrosteatosica;in sede pericolecistica si riconosce area disomogeneamente ipoecogena compatibile con area di risparmio;non si evidenziano lesioni focali.Colecisti alitiasica,non dilatate le vie biliari.Non tumefazioni nella loggia pancreatica visualizzata.Aorta regolare. Esami di laboratorio cosi:got/AST 39 (10-37);gpt/ALT 49 (10-37.) appena fuori limite e colesterolo totale 253 (inferiore 200);*colesterolo HDL 43 (maggiore 40);*colesterolo LDL 184 (inferiore a 100);*trigliceridi 278 (50-170);*acido urico 8,6 (4,6-7);*bilirubina totale 1,29 (0-1,10);*bilirubina diretta 0,17 (0-0,30....confontandoli co quelli sopra scritti la situzione Dottore è un po migliorata? spero tanto che avendo accortezza nella dieta non incappi in spiacevoli circostanze.... lo specialista di riferimento l'ha indicata come "NAFLD" ma come le dicevo sono a "dieta"....

cordialmente
[#5]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Gentile utente,
l' acronimo NAFLD da solo indica tutto e niente.
Tra l'altro lei ha, come spesso chi è affetto da questa sindrome, un quadro dimetabolico che sicuramente coinvolge i lipidi plasmatici (colesterolo e trigliceridi), ma non sappiamo quanto coinvolga il metabolismo glucidico perchè il suo gastroenterologo non le ha prescritto neppure una emoglobina glicata e un dosaggio del C peptide.
Non si pretendeva neppure una cuva glicemica - insulinemica.
Inoltre lei presenta un quadro di FIBROSTEATOSI epatica che andrebbe approfondito almeno con un Firoscan, perchè la fibrosi, sempre che sia vero che ci sia, a differenza della steatosi tende a progredire e non è reversibile.
Che le transaminasi siano poco fuori il range di normalità non è securizzante più di tanto.
Inoltre è da verificare che la sua sindrome metabolica non abbia già provveduto a determinare danni ateromasici nei distretti ad alta pressione di perfusione: coronarie, TSA e circolo endocranico.
Perciò, diventano indispensabili un Ecocardiogramma colodoppler, una scintigrafia perfusionale miocardica basale e dopo stress test fisico o farmacologico e una angio TC, in subordine una angio RM, del circolo endocranico e dei vasi del collo per evidenziare una ischemia cardiaca latente e una ateromasia del distretto sopraortico e cerebrale.
Ma io mi chiedo: questo gastroenterologo che la segue queste cose non le sa?
O le sottovaluta?
Perchè entrambe le motivazioni sono sufficienti a scglierne un altro che sia più competente e scrupoloso.
carissimi saluti,
Dott. Caldarola.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo Dottor Vincenzo Caldarola

ancora grazie per la sua risposta.
Ha proprio ragione ,in quanto alla "steatofibrosi"? che non sia vera,in quanto,questa visita mi è stata fatta ,di fretta ed alla luce...un anno e mezzo fasulla stessa ecografia no v'era nulla ,tutto a posto,fatta in camera oscura con tre Dottori..Poi perchè chiamarla con due mezzi nomi?.la domanda del mio medico:impossibile in appena un anno e mezzo:in secondo luogo anche secondo me mancano esami di laboratorio chiave.Mi consiglia di rivolgermi ad altro Gastroenterologo/epatologo

davvero grazie

cordialmente
[#7]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo Dottori e tutti,Gentilissimo Dottor Dr. Vincenzo Caldarola ho cambiato Specialista come mi aveva suggerito,bene direi...Quest'ultimo ha trovata solo una steatosi ,che si puo risolvere con una dieta che mi ha dato
grazie!
[#8]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Di nulla!
Buon W.E.
Dott. Caldarola.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa