Utente
Buonasera gentili medici,
Ho 20 anni e scrivo in quanto da stamattina ho un dolore all'ascella localizzato in un punto preciso. Premetto che domani andrò dal medico curante, ma volevo chiedere anche il vostro parere.
Oltre al dolore ascellare ( Che solo per mia supposizione è collegato ai linfonodi) è da anni ormai che i linfonodi sotto mandibolari sono doloranti. Inoltre circa un mese fa durante una seduta di fisioterapia, il fisioterapista ha notato anche che i linfonodi inguinali erano gonfi.
Da cosa può essere dovuto? Quanto mi devo preoccupare?

Grazie mille

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
attualmente non ho capito, e me ne scuso, che cosa la preoccupi di più: se il dolore nel cavo ascellare o i risultati della "visita" del fisioterapista.
Se ha linfonodi sottomandibolari dolorandi DA ANNI mi pare che sia opportuna una valutazione odonstostomatologica ad excludendum evenuali patologie della bocca e dei detti che possono determinare il sintoma.
In quanto al resto: i linfonodi vanno palpati in tutte le sedi di repere: la mano allenata del Medico sa già discernere tra ciò che è preoccupante e ciò che non lo è.
Eventualmente il tutto va integrato con una ecografia, se necessaria, e con indagini ematochimiche e immunosierologiche (EBV - CMV - TOXO).
Io da questa postazione non posso aiutarla ovviamente in alcun modo: pertanto la invito a recarsi al Curante e a farmi conoscere, se vorrà, il di lui parere.
Buona giornata,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#2] dopo  
Utente
Buon pomeriggio gentile medico,
Purtroppo dovrò aspettare lunedì per la visita del medico curante e nel frattempo la aggiorno sulla mia condizione.
Innanzitutto la cosa che mi preoccupava di più era il dolore del cavo ascellare che, abbinato alle ghiandole ingrossate dell'inguine e quelle sotto mandibolari, pensavo potesse essere qualcosa di più o meno "grave".
In ogni caso oggi il dolore sembra essersi diramato al braccio e alla mammella sinistra, fin dietro la scapola. Non so come spiegare, tutta la parte sinistra superiore è indolenzita da questo dolore che parte dall'ascella. Preciso inoltre che sono nel periodo premestruale e sto affrontando un ritardo di 7 giorni.
Grazie per l'attenzione e la disponibilità nel rispondere.

[#3]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
la cosa più saggia che possa fare è recarsi stasera in guardia medica e farsi palpare il cavo acellare dolente per verificare se sia un dolore di tipo muscolare o proveniente da un linfonodo infiammato.
Il medico, a cui spetta il compito di valutare i linfonodi in base a conoscenze scientifiche che si concretano nella semeiotica, le valuterà anche gli altri linfonodi che lei definisce ingrossati confermando oppure smentendo questa sua affermazione.
Di più per via telematica non è dato di fare.
Buona serata,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola