Utente
buonasera Egregi dottori, premetto di non sapere dove postare la domanda quindi chiedo scusa in anticipo.
È da fine febbraio che ho un ingrossamento sul collo, toccandomi ho notato che ho due palline’ al lato sinistro, da come ho potuto capire in foto su internet sono linfonodi cervicali profondi, in più ne ho un’altra uguale nell’inguine però questa l’avevo già ad agosto, scoperta toccandomi per caso.
I primi di marzo ho avuto febbre per un giorno e placche alla gola, curate con antibiotico ma dopo 2 giorni sono ricomparse e ripreso antibiotico, pensavo fossero gonfi proprio per questo, ma passato tutto non si sono ridotti.
Non so se può essere importante ma da agosto ad ora ho perso quasi 8 chili.
Ne ho parlato telefonicamente al mio medico che mi ha detto di fare un ecografia però in questo momento non me la sento di uscire per farla, vorrei aspettare almeno maggio.
Voi cosa ne pensate?
Grazie mille in anticipo
P. S. grazie per il lavoro che state facendo

[#1]  
Dr. Piergiorgio Biondani

28% attività
16% attualità
12% socialità
BUSSOLENGO (VR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2020
Gentile ragazza,
I linfonodi (sempre che di tali si tratti nel suo caso) sono stazioni del sistema immunitario che possono ingrossarsi per motivi collegati a fatti infettivo/infiammatori sia locali che generali.
Pertanto potrebbe essere che il gonfiore dei linfonodi del collo
sia del tutto scollegato con quello dell' inguine .
Quest' ultimo potrebbe infatti essere correlato a problemi relativi alla zona pelvica o all' arto inferiore.
Mentre le ripetute infezioni della gola potrebbero spiegare l' ingrossamento a livello del collo.
Tenga inoltre conto che generalmente I linfonodi infiammati tendono a permanere ingrossati anche per molto tempo dopo la causa scatenante.
Le mie sono naturalmente ipotesi che andranno verificate con una visita di persona presso un medico di sua fiducia ed eventualmente corredate con gli accertamenti che saranno ritenuti necessari.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.
Dr. piergiorgio biondani