Interpretazione ecografia addome

Buongiorno, vi scrivo per chiedere un interpretazione di una ecografia addome conpleto di mio padre in quanto il nostro medico di baze ci ha dato un appuntamento a ben due settimane di distanza.


Età: 58 anni

Referto:
Fegato aumentato di volume, struttura finemente disomogenea, iperecogena rispetto alla borma, a tipo steatosi.

In sede ilare area pseudonodulare, ipoecogen di mm 34 da riferire a are di risparmio.

Vie biliari di calibro normale.

Colecisti regolari.
Non oresenti lesioni a carico del pancreas.
Milza regolare.
Prostata lievemente aumentata di dimensioni (diamentro trasversocm 4. 5) a ecostruttura disomogenea con modesti prodotti del lobo medio.


Piu che altro non mi è chiara la parte in cui parla della sede ilare.


Spero possiate aiutarmi, vi ringrazio in anticipo.
[#1]
Dr. Piergiorgio Biondani Psichiatra, Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Psicoterapeuta, Sessuologo 1,4k 39
Gentile ragazzo,
l'esame riporta un aumento di volume del fegato nel cui contesto le cellule sono infarcite di grasso.
In linguaggio tecnico si parla infatti di steatosi. La presenza di grasso eccessivo nel fegato è, generalmente, segno di sofferenza di uno stato infiammatorio dell'organo, che data da tempo.
Per quanto concerne l'area pseudonodulare in zona ilare vuol dire che nella zona dell'ilo epatico, cioè nella zona del fegato in cui entrano vene ed arterie, c'è una piccola porzione di tessuto ancora indenne dall'accumulo di grasso, e quindi con aspetto normale.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.

Dr. piergiorgio biondani

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dunque se ho capito bene oltre alla steatosi non c'è nient'altro di rilevante.

E per quanto roguarda la prostata? È ancora nella norma? Si dovrebbe approfondire?
[#3]
Dr. Piergiorgio Biondani Psichiatra, Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Psicoterapeuta, Sessuologo 1,4k 39
Gentile utente,
come ha capito bene, oltre la steatosi non vi è nulla di rilevante al fegato.
Per quanto concerne la prostata si tratta di un quadro compatibile con l'età del paziente.
Sempre in considerazione dell'età potrebbe essere utile una valutazione, a scopo preventivo, del PSA prostatico.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani

Dr. piergiorgio biondani

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa