Utente 172XXX
buonasera , avrei bisogno di un parere
per cause psicologiche ho iniziato a soffrire di alimentazione compulsiva e ho messo su 50kg in un anno e mezzo , ora sto cercando di dimagrire , ho calato le calorie e cammino 4 km al giorno , in un mese ho perso 5kg.
il problema è che ho dolore alla schiena e all addome , non riesco a capire se le due cose siano correlate , certo è che camminando ma anche solo stando in piedi la cosa peggiora.
il dolore all addome è a metà altezza circa , a volte piu in alto mentre alla schiena e nella zona dorsale sinistra.
ho una vertebra , la d 11 , con deformazione a cuneo e lo sport agonistico praticato mi ha lasciato vari acciacchi articolari.
ho fatto per 2 anni di seguito la gastroscopia ma non ha mai trovato granchè , quest anno la eviterei.
non so se il fatto di avere l addome molto prominente e durissimo sia alla base dei dolori.

sono 178cm per 140 kg e nella mia vita non sono mai stato grasso , anzi , nel 2013 avevo 75 kg , l obesità mi sta causando aumento di pressione , steatosi , transaminasi sballate etc

ora cosa fare per riuscire a camminare senza provare dolore , necessito di camminare per perdere peso ma ultimamente è diventato un vero incubo

grazie

[#1] dopo  
Dr.ssa Provvidenza Fodale

24% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile signore, in effetti l'aumento ponderale intuitivamente potrebbe avere contribuito all'accentuarsi della sua sintomatologia dolorosa. Ha fatto bene ad iniziare un percorso alimentare che la porti alla riduzione del peso corporeo. Forse potrebbe esserle utile un supporto lombare ed addominale , insomma un sostegno ortopedico: ne parli col suo medico curante o anche con un ortopedico.
Dr.ssa Provvidenza Fodale