Antinfiammatori in nefrectomia

Buongiorno, ho 59 anni e ho subito nefrectomia radicale sx per tumore al rene a cellule chiare nel 2012 e da allora vivo con un solo rene rimasto. La creatinina si aggira sul valore di 1,6/1,8 ormai quasi stabilmente.
Ho purtroppo adesso un brutto attacco di lombosciatalgia con dolore di schiena (nervo sciativo che a volte si infiamma e contratture muscolari dorsali che conosco da almeno 15 anni per problemi nonnlegati al tumore bensi ai 30 anni di atletica fatti in passato).
Essendo il dolore forte, mi chiedevo se posso ed eventualmente in quale misura, prendere degli antinfiammatori che mi allevino la sofferenza.
Ho provato con il paracetamolo ma non ha sortito il minimo effetto. Sapendo che con un solo rene è un problema, vorrei sapere se inncasi di forte necessità, si può fare anche solo per brevi periodi uno "strappo alla regola". Grazie mille
[#1]
Dr. Paolo Piana Urologo 26,9k 1,3k 15
Una controindicazione "di massima" esiste solo per gli anti-infiammatori non steroidei, i cosiddetti FANS (diclofenac, ketorolac, ibuprofene, ketoprofene, ed altri). Parliamo ovviamente di terapie prolungate, l'assunzione episodica non ha serie controindicaziini. È pur noto che questi anti-infiammatori anche molto potenti hanno scarsa efficacia nel dolore "neuropatico" della sciatica, dove genelmente si usano antidolorifici puri ad effetto centrale, come il tramadolo ad esempio. Ne parli con il suo medico curante.

Dr. Paolo Piana
Responsabile Trattamento Calcolosi Urinaria A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.paolopianaurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio moltissimo, dott. Piana.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio