Utente
Buon giorno, volevo chiedere un parere riguardo ad un intervento subito da una mia amica.E' stata operata alla colonna vertebrale poichè un angioma,ha portato come conseguenza la compressione della vertebra D6.Premetto che questa ragazza ha solo 16 anni , ora dopo l'intervento(riuscito benissimo così detto da più medici) risulta non avere ne il controllo delle gambe ne il controllo della vescica anche se risulta avere la sensibilità alle gambe e ai piedi. Ora dopo circa due mesi dall'intervento sta seguendo la riabilitazione presso un centro ad Imola. I dottori non si sbilanciano sul suo recupero ora vi chiedo o se avete avuto casi simili quali possono essere le possibilità che recuperi e possa camminare?

[#1]  
Prof. Paolo Perrini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
12% socialità
PISTOIA (PT)
PISA (PI)
MASSA (MS)
EMPOLI (FI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,

i dati clinici che riporta sono molto scarsi per cui è difficile darle delle indicazioni.
In linea di massima, vista la giovane età e considerato che sono già presenti dei movimenti agli arti inferiori, un notevole miglioramento motorio generalmente avviene nei primi mesi dopo l'intervento. Le compressioni midollari tuttavia possono presentare come postumi disturbi sfinterici come la ritenzione urinaria.
Tuttavia i medici del centro dove la ragazza è in cura le forniranno a lei e proprattutto alla paziente tutte le indicazioni del caso.
Cordiali saluti,
Dr Paolo Perrini
Neurochirurgia Universitaria,
Ospedale "Santa Chiara", Pisa.
perrinipaolo@hotmail.com