Utente 522XXX
Buongiorno
Sono una ragazza ventenne, da qualche anno ho notato un click alla mandibola, alla quale non ho mai dato peso anche perché alla visita di controllo qualche anno fa il dentista non si era preoccupato di approfondire.
Passati un paio di anni, questo problema si associa ad una tensione mandibolare, e ad un mal di testa localizzato nella tempia, che finora ad un anno fa si presentava una volta la settimana, sporadicamente, sopratutto dopo giornate intense di studio, quindi pensavo dovuto a stanchezza, invece nell’ultimo periodo, circa un mese, questo fastidio mascella-mandibola-tempia, si presenta anche 3-4 volte la settimana, provocandomi anche la sensazione di orecchia tappata come quando entra dell acqua o si ha il raffreddore.
Prendendo oki, o altri antidolorifici il dolore passa dopo circa un’ora.
Solitamente il dolore si presenta verso sera o tardo pomeriggio, mentre il click alla mandibola è sempre presente ma non crea dolore. Di notte tendo a digrignare i denti, s spesso anche di giorno perché sono una persona nervosa.
Ho pensato di rivolgermi a una clinica dentale per un controllo, ho fatto la pulizia e mi viene detto che ho una malocclusione che provoca appunto questo disturbo dato che mandibola e mascella non coincidono e non si chiudono bene (morso aperto.) di rivolgermi assolutamente a uno specialista perché per risolvere avrei dovuto trattare con apparecchio.
A questo punto mi rivolgo una settimana dopo ad uno specialista ortodontico, che conosciuta tutta la mia storia (ho portato L apparecchio a 12/13 anni però i miei denti seppur allineati non si sono mai chiusi perfettamente restando un morso aperto, poi mi si è staccato il contenimento dietro all arcata superiore e L’allinenamento perfetto è venuto a mancare da ormai qualche anno.) e dopo avermi visitata, ha appunto constatato una malocclusione di 2 classe, lieve open bite (come già sapevo), la lingua con deglutizione atipica, ma mi assicura che il mio disturbo non è legato a questo tipo di malocclusione. Bensì ritiene che io da sempre abbia avuto questo problema della mandibola che scricchiola, a causa di ossa (o tendini non ho ben capito) elastici. In ogni caso mi consiglia di evitare di masticare chewing-gum per non infiammare ulteriormente e che a riposo la mandibola il dolore un po’ passerà e mi suggerisce in caso una visita oculistica (per il mal di testa).
Io però rimango un po’ ancora sorpresa dalle due differenti diagnosi ricevute, e senza una valida soluzione, non so come procedere: se fare un'ulteriore Visita, o attendere se col tempo passeranno i vari sintomi, però non posso continuare ad assumere antidolorifici quasi ogni giorno.
Mi scuso per la lunghezza, ma ci tenevo a spiegarmi bene, poiché spesso non sono riuscita a far intendere i miei sintomi.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Legga l'articolo informativo


https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-e-dolore-facciale.html

sul bruxismo



https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/699-bruxismo-riconoscerlo-affrontarlo.html


Se ha domande chieda


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 522XXX

Mi ero già informata a riguardo di questo tipo di disturbi, e pensavo appunto potesse essere bruxismo, ma nessuno dei due dentisti mi ha detto fosse questo.
Io mi rendo conto di stringere spesso i denti; sia di giorno, che di notte.
Secondo lei come procedo? Cerco un altro odontoiatra per valutare di risolvere appunto questo problema?

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Per prima cosa va valutato il discorso ATM e trattato adeguatamente(leggi bite);
lo Specialista a cui rivolgersi è lo Gnatologo.Nondimeno ritengo importante la rieducazione linguale che è compito della Logopedista.


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia