Utente 505XXX
Buongiorno,

volevo sapere un'informazione per tranquillizzarmi, spero. Sono stato il mese scorso a un centro termale, a Ischia, per una settimana, dove c'erano piscine termali filtrate e non filtrate. Ho letto successivamente, però, che le acque termali dell'isola sono "radioattive" per la presenza di radon. Volevo chiederle, dunque, se l'esposizione, che posso eventualmente aver assorbito, possa essere rischiosa per la mia salute.
Preciso che nelle piscine non filtrate (di colore marrone, mi hanno detto per la presenza di ferro) sono stato per tre giorni per un massimo di un'ora ciascun giorno.

La ringrazio molto,
cordialmente

[#1]  
Dr. Vito Barbieri

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
l'esposizione al radon, ammesso che ci sia stata, sarebbe pericolosa solo se molto prolungata nel tempo e in ambienti chiusi, nei quali il gas si possa concentrare (per esempio cantine).
Penso che se la concentrazione di radon fosse rilevante le piscine non verrebbero usate.
Cordiali Saluti
Dr Vito Barbieri
Dirigente Medico Oncologo
Azienda Ospedaliera-Universitaria - Catanzaro