Otite aereo e ritorno in acqua!

Buongiorno, da circa un mese avevo l’orecchio sinistro tappato (non sempre, a giorni alterni), due settimane fa mi sono recata dal medico il quale non aveva notato un tappo di cerume mi aveva però consigliato uno spray a base di acqua marina.

Una settimana fà mi sono svegliata con anche l’orecchio destro tappato e non solo, infatti accusavo anche dolore a toccare lo stesso.

Mi reco di nuovo dal medico, mi dice che secondo lui non c’era in corso un otite.

In seguito mi fá effettuare dall’infermiera il lavaggio auricolare di entrambe le orecchie.

Dall’orecchio sinistro è uscito un tappo di cerume (successivamente l’orecchio si è subito liberato) mentre nell’orecchio destro dopo il lavaggio l’infermiera si è accorta che avevo un infiammazione non visibile prima causa cerume.

Il medico successivamente senza rivisitarmi ma basandosi sulle parole dell’infermiera mi prescrive cilodex 4 gocce due volte al giorno per 7 giorni.

Ora io ho finito la cura questa notte e martedì dovrei prendere l’aereo (Tratta Milano-Napoli) corro qualche rischio?
Devo tenere un particolare comportamento?
Volevo inoltre chiedere dopo questa infiammazione che presumo sia stata otite esterna quando potrò riprendere a fare nuotate in piscina/ al mare siccome tra poco partirò e io amo stare dentro l’acqua adesso ho il terrore di riprendere l’otite.
C’è qualcosa che posso fare per prevenirla dopo/ prima di un tuffo per uccidere i batteri che eventualmente entrerebbero/entrano dall’acqua all’orecchio?
So che i tappi alle orecchie sono sconsigliati.

Aggiungo che non ho più dolore all’orecchio ma lo sento solamente ancora un po’ tappato.

Ad oggi sono passati esattamente 7 giorni e la cura l’ho terminata questa notte.

Grazie in anticipo saluti!
[#1]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 6.6k 211 29
Gentile Paziente, probabilmente lei presenta una Disfunzione Tubarica. Ho spesso risposto su questo Sito a pazienti che riferivano un quadro simile al suo, per sottolineare il possibile ruolo patogenetico di una disfunzione dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM): per non ripetermi, le suggerirei di leggere la mia risposta a questo quesito:
https://www.medicitalia.it/consulti/otorinolaringoiatria/400085-disfunzione-tubarica.html
Può trovare qualche informazione utile in più sui rapporti fra ATM e orecchio, e anche relativamente all'estensione del problema ad altri distretti nel mio sito internet (trova il link qui sotto la mia firma) alla pagina patologie trattate-Patologie dell’Orecchio , e leggendo gli articoli che si aprono con i link qui sotto: se si riconosce nelle problematiche trattate, eventualmente mi faccia sapere. Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/Otorinolaringoiatria/961/Otite-che-non-guarisce-colpa-dei-denti
https://www.medicitalia.it/minforma/Gnatologia-clinica/1898/Ceruminosi-e-tappo-di-cerume

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
edber@studiober.com - www.studiober.com