Utente 231XXX
Gentili Dottori mia figlia di 3 anni e mezzo ha iniziato ad avere febbre alta mercoledì scorso a 39.8 che non scendeva nemmeno con il paracetamolo nelle prime 3 ore, dopo aver contattato la pediatra che la visitata il giorno successivo ha riscontrato la gola arrossata e un orecchio infiammato e ci ha prescritto klacid 2 volte al giorno e paracetamolo al bisogno, nel pomeriggio di giovedì la febbre è salita a 40/41 a quel punto abbiamo portato la bambina in pronto soccorso dove le hanno dato doppia dose di tachipirina e la febbre e scesa a 37 e le hanno fatto gli esami del sangue e delle urine perchè nel pomeriggio mentre urinava ha lamentato bruciore ,gli esami erano un pò sballati:
WBC21,4 , RBC 4,64, HCB 11,5 HCT 35 , PLT 299,NEUTROFILI 57,0%,LINFOCITI 23,8% MONOCITI 18,8%,EOSINOFILI 0,3% ,BASOFILI 0,1, POTASSI 136,GLUCOSIO 89,CREATININA 0,45 ,ALT 20, SODIO 136,PCR 12,12,
ESAME URINE :COLORE GIALLO ORO,ASPETTO LIMPIDP ,PH 7,0 ,PESO 1,025, PROTEINE 30mg/dL il resto assente
la dottoressa del p.s. pensando ad una polmonite anche se non si sentivano rumori le ha fatto fare una lastra che non ha rilevato anomalie polmonari o cardiache ,e per precauzione le ha prescritto una terapia con amoxicillina 8 ml ogni 8 ore per 8/10 gg ,stamattina ho contattato la pediatra che ha abbassato la terapia a 5 ml ogni 8 ore.volevo aggiungere che circa 9 mesi fa la bambina era stata male ed era uscita una leucopena e monocitosi in oltre era risultata positiva al mycoplasma pneumoinae e anche quella volta curata per 8 giorni con augmentin.

secondo un Vostro parere possono una gola infiammata o le adenoidi alzare così tanto i valori riportati ?è il caso di fare altri esami?può essere ancora il micoplasma a causare danni?le proteine nelle urine centrano qualcosa ?

ora siamo al 4 giorno e febbre da oggi non è più salita oltre ì 37,2 .mangia poco come al solito e beve poco a parte i succhi che berrebbe a litri ma cerchiamo di non darne più di 1 o 2 al di .
Vi ringrazio anticipatamente e vi faccio i complimenti per il servizio che offrite.
Cordialmente.

[#1] dopo  
Dr. Silverio Giambra

20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
per quel che riguarda l'eventuale infezione da Mycoplasma la terapia con claritromicina rappresenta una delle scelte migliori. Forse avrebbe dovuto proseguirla, L'amoxicillina per la cura dell'infezione in atto, dimostrata dall'aumento dei leucociti, si poteva quindi associare, ad ogni modo completato il ciclo delle due terapie in associazione o separatamente (prima una e poi l'altra) consiglierei, dopo un'interruzione di circa 10 giorni, di ripetere le analisi.
cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente 231XXX

la ringrazio per la risposta ,la prossima settimana proveremo a ripetere gli esami .
la saluto e le auguro buone feste.