Utente 313XXX
Buongiorno,
ringrazio anticipatamente i Sig.ri Dottori che sapranno darmi una delucidazioni sui valori ematici riscontrati su mio figlio di 5 anni e 11 mesi al quale si ipotizza una reazione autoimmuntaria da Streptococco Beta Emolitico gr. A.
Abbiamo fatto gli esami del sangue a tre settimane uno dall'altro.
Il primo riscontrava tampone farigneo positivo, TAS 390, Antidnasi B 1730, VES 8, PCR 0.
Il secondo tampone negativo, TAS 100 Antidnasi B 1980, VES 15, PCR 0.
Ho notato solo dopo qualche giorno che forse la velocità di sedimentazione è un po' alta per la sua età.
Visti i valori e la loro evoluzione, sono da soli sufficenti a delineare una infiammazione post streptococcica?

Ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
gentile signore
il TAS elevato con indici infiammatori (Ves e Pcr) e clinica negativa non va trattato.Il Tas rispecchia solo un titolo anticorpale di infezione ,non va quasi mai ricercato,ha scarso significato,va preso in considerazione solo se in due successive valutazioni a distanza di 15-20 giorni,risale significativamente.La presenza di un tampone positivo per streptococco beta emolitico di gruppo A può significare che il bambino ha una tonsillite acuta in atto,con le caratteristiche proprie della forma clinica e febbre oppure trattasi di un portatore sano,che va trattato solo in presenza di particolari condizioni.I valori normali della VES a questa età sono :inferiore a 15.In definitiva per interpretare il tutto bisogna capire che sintomi ha avuto il bambino e come è stato trattato.Tenga presente che l'unico germe che va trattato è quello di cui abbiamo parlato sopra.
cordiali saluti
Dr. Gaetano Pinto