Utente 113XXX
Gentili Dottori,
mia figlia di 8 mesi da 4 giorni soffre di laringospasmo durante il giorno ma non di notte. Alle prime manifestazioni pensavamo che facesse solo la buffona emanando dei rumori strani, poi abbiamo realizzato che appunto qualcosa non andava. Su consiglio della pediatra che la segue le abbiamo somministrato 1 compressa di bentelan 0,5 e da allora le facciamo tre volte al giorno per aerosol Clenil A 8 gocce e 2 ml di fisiologica. La dottoressa l'ha visitata, ha trovato i bronchi perfetti e neanche la laringe era arrossata. Mia figlia non è raffreddata, non ha la febbre, mangia normalmente, è vivace, sorridente, la cosa che mi preoccupa è che comunque non vedo grande miglioramento. Nel momento di risate o agitazioni per un gioco o sospiri sento questo stridore inspiratorio. Sul consiglio della pediatra continuiamo per altri 3 gg con il Clenil.. Tuttavia mi sta venendo il dubbio se si tratta davvero di una conseguenza da laringite. A parte questo stridore e voce un po' rauca non manifesta altro sintomo da laringite. Potrebbe trattarsi di altro? O la causa potrebbe essere il reflusso di cui soffre? O magari qualche allergia? Prima di ora non ha mai avuto laringospasmo.. grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Gentile signora
sembra trattarsi di una laringite ipoglottica,varietà di infiammazione della laringe dovuta prevalentemente a forme virali.Trattasi di una patologia lieve e benigna che evolve verso la guarigione nel giro di 7-10 giorni .Importante è tenere sotto stretto controllo medico la bambina e tenere a mente che i sintomi pericolosi sono : la febbre elevata,il drooling (emissione di molta saliva),la disfagia (difficoltà nell' ingoiare), sintomi questi che fanno sospettare una forma epiglottica,molto pericolosa,forma questa dovuta ad emofilo ma anche a Streptococchi e Stafilococchi.Quindi osservazione clinica attenta e costante.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Gaetano Pinto