Utente 463XXX
Buongiorno, sono la mamma di un bimbo di quasi 4 mesi.
Fin dal giorno in cui io e mio marito abbiamo deciso di cercare una gravidanza io sono stata convinta che per lui avrei scelto il metodo naturale per ogni cosa.
Ho cominciato dal momento del parto rifiutando epidurale ed episiotomia perché nonostante la mia giovanissima età credo che una mamma per il proprio figlio se vuole sia disposta a sopportare anche le contrazioni più forti.
Poi ho continuato per l'allattamento, rifiutando l'aggiunta di latte artificiale convinta che il mio latte fosse piú che adatto per mio figlio (e fortunatamente anche il pediatra poi l'ha capito ).
Adesso si sta avvivinando il momento di introdurre cibi più solidi e io ho scelto l'autosvezzamento perché credo che sia più giusto che decida lui quando sia arrivato il momento è penso che il fatto che lui mangi a tavola con me e che assaggi i cibi che mangio io lo aiuti maggiormente anche per quando sarà più grande.
Premetto che il 10 gennaio farà 4 mesi, ma in questi giorni ho notato un notevole interesse verso i cibi che mangio io, può essere che sia un segnale che lui sia pronto anche se non ha ancora 4 mesi?
Che cibi potrei cominciare a fargli assaggiare?
Il pediatra che lo.segue non si intende di svezzamento e autosvezzamento, in più quest'ultimo nemmeno lo sostiene, io però sono ferma sulla mia decisione e vorrei qualche consiglio da chi ne sa di più

[#1] dopo  
Dr. Enrico Polito

24% attività
16% attualità
12% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
Gentile Signora,

ha fatto benissimo ad allattare al seno Suo figlio e lo continui a fare. (sarebbe utile sapere il peso e l'età gestazionale ed eventuali allergie presenti in famiglia). Mi spiace ma sull' autosvezzamento di cui parla, ho delle grosse perplessità. Pur rispettando le Sue ideologie, esistono tempi e regole dettate da studi scientifici ben affidabili e incontestabili per iniziare e modulare lo svezzamento, che non dovrebbe essere attuato prima del 5-6 mese di vita.
Per Sua giusta e legittima curiosità, se non l'ha già fatto, consulti il sito SIP (Società Italiana di pediatria) o l'APP (la società pediatrica americana) dove può trovare le risposte a tutte le sue perplessità .
Ci risentiamo volentieri fra uno due mesi.

Con cordialità
Dr. Enrico Polito

[#2] dopo  
Utente 463XXX

Il bimbo è nato a 39 settimane e pesava 3,075 kg. Riguardo alle allergie, da parte mia c'é mio papà che è allergico alle nocciole in primavera ma da parte di mio marito non si sa. Ma come mai sono importanti questi dati?

[#3] dopo  
Dr. Enrico Polito

24% attività
16% attualità
12% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
Mi scusi il ritardo ma ero all'estero e non ho portato con me il computer.
I dati richiesti erano per vedere se fosse stato un bambino prematuro o che non avesse finora manifestato possibili allergie o diatesi allergiche, perché questo potrebbe essere motivo di no svezzare troppo presto il bambino. Null'altro. Cordiali saluti
Dr. Enrico Polito

[#4] dopo  
Utente 463XXX

La ringrazio per aver risposto alla mia domanda