Utente 475XXX
Gentili dottori,
Vorrei porvi un quesito. Penso che non vi sia una risposta univoca, per cui chiedo un parere in base, non solo alle vostre competenze professionali, ma anche al vostro vissuto personali, ossia l idea che voi vi siete fatti.
Esiste l'amore puro? Parlo di un amore incondizionato, mentale, a tratti trascendente. Un amore che non chieda più di quello che ha per esistere.
Personalmente la domanda nasce da un vissuto particolare. Sono una donna che si è innamorata di un'altra donna. Mi struggo per lei, che non ricambia il mio amore, ma al contempo non chiedo niente di più di quello che abbiamo, non voglio una storia, una vita insieme, voglio essere parte di lei, avere un rapporto simbiotico, mentale. Voglio espletare tutto il mio sentire, che mi porta verso l'alto, e che mai mi ha fatto provare desiderio per il suo corpo. È possibile tutto questo, o l'amore per forza di cose è anche fisicità?

Vi ringrazio in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Armando De Vincentiis

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
MARTINA FRANCA (TA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
gentile utente se lo prova è possibile. Ma sembra più una fase di innamoramento che va distinta dall'amore.
la prima fase, caratterizzata da una esplosione di alcune sostanze nel cervello, predispone a tutto quello che dice. Poi la cosa si riduce, rimane ovvio il legame, ma non si è più disposti alla totale concessione.
Saluti
Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it

[#2] dopo  
Utente 475XXX

La ringrazio per la risposta.
Le sue supposizioni sono veritiere, è innamoramento, non amore, ne sono certa. Quindi è possibile essere innamorati senza provare nessun desiderio fisico? O forse non è innamoramento? O può intercorrere una sorta di repressione inconscia del desiderio?

[#3] dopo  
Dr. Armando De Vincentiis

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
MARTINA FRANCA (TA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
il mio consiglio è quello di vivere le sue emozioni senza interrogarsi su di esse. Al contrario rischia solo di perdere ogni atto spontaneo.
Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it

[#4] dopo  
Utente 475XXX

Più di un anno di intense emozioni, sempre vissute senza riserve. Mi pongo molte domande perché vivo parallelamente a tutto ciò una relazione. Spesso mi attanagliano i sensi di colpa. Tutti sembrano essere molto scettici sull'esistenza effettiva di un amore/innamoramento puro.