Utente
Dottore sono passati circa 7 mesi dalla morte di mia mamma, il dolore e la solitudine per questa perdita diventano ogni giorno di piu insostenibili, in quanto sono rimasto solo e non ho nessuno per buttare fuori questo dolore, dottore ritiene sia l'ora che mo rivolga ad uno psicologo/psicoterapeuta?

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

come Le scrivevo due mesi fa in risposta a
https://www.medicitalia.it/consulti/psicologia/783729-malessere-interiore-post-lutto.html ,
se il lutto - e soprattutto uno importante come la morte della madre - non dà segni di evoluzione nel tempo,
occorre chiedere aiuto.

Quando "il dolore e la solitudine diventano ogni giorno più insostenibili" (come Lei scrive) seppure siano trascorsi ormai 7 mesi,
sì,
può essere opportuno rivolgersi ad uno Psicologo che sia anche Psicoterapeuta.

Partecipiamo alla Sua sofferenza, talvolta la vita non risulta facile;
ma Lei dimostra attenzione verso di sè
e questo è fondamentale per la propria salute psichica.

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/