Copertina libro
Titolo: Nuovo Manuale di Mesoterapia
Editore: Hoepli
Prezzo: 25.00

Link:

 

 

Il Nuovo Manuale di Mesoterapia raggiunge il pubblico dei lettori a distanza di oltre mezzo secolo dal 1958, anno di pubblicazione sulla stampa medica del primo articolo del dottor Michel Pistor. Tecnica di iniezione convenzionale per i principi che l’ispirano, il materiale di cui si serve e i farmaci iniettati, la mesoterapia è ancora ingiustificatamente considerata da alcuni una pratica non convenzionale, perché scomoda al business del farmaco basato sulla quantità. “Poco, raramente e nel punto giusto” è, infatti, il motto del suo inventore che meglio la descrive. Oggi diffusa in tutto il mondo, la mesoterapia è uno stratagemma ecologico per avvicinare farmaci di provata efficacia alla sede anatomica del dolore acuto e cronico, e dell’impotenza funzionale, oltre che portatrice di un contributo significativo in medicina cosmetica, sempre più considerata da chi vuole sposare longevità, salute e aspetto giovanile. Cellulite, acne, rughe, smagliature, verruche, alopecia areata e androgenetica sono le sue indicazioni in questo campo. Il volume è uno strumento di riferimento indispensabile per il mesoterapista italiano. Con oltre 180 voci bibliografiche, ricco di figure e tabelle, offre ai medici che si avvicinano alla mesoterapia, o che già la praticano, tutte le informazioni necessarie per una diagnosi corretta e la scelta efficace dei farmaci da utilizzare, con il miglior risultato e la più bassa incidenza di effetti collaterali.

Indice Un promemoria per cominciare - Generalità - Anatomia e tecniche fondamentali della mesoterapia - Accessori, materiali e strumenti - I farmaci della mesoterapia - La diagnosi in mesoterapia - Indicazioni, controindicazioni e sedute - Mesoterapia in medicina estetica - Mesoterapia e omeopatia – Mesoterapia e agopuntura - Per concludere: appunti di procedura. Bibliografia

Stefano Marcelli è medico-chirurgo, fondatore della Scuola Italiana di Mesoterapia, ideatore del Test dei Punti Attivi (Hoepli, 2010) e iniziatore dell’approccio comparativo anatomico nella ricerca scientifica sull’agopuntura.