Il significante, il trauma, il sogno: Contributi di clinica lacaniana e freudiana

Descrizione

 

l libro si compone di tre saggi dedicati ad altrettante questioni cruciali di clinica lacaniana e freudiana. Il primo è dedicato al rapporto tra la concezione saussuriana e la concezione lacaniana di significante: il saggio giunge alla conclusione che la teoria lacaniana del significante non è eterodossa rispetto alla linguistica strutturale, come fin qui si era affermato, ma è autorizzata da precisi e importanti passaggi dell'opera saussuriana. Nella parte conclusiva, si dimostra, inoltre, l'influsso che la Traumdeutung freudiana ebbe sulla riflessione lacaniana su questo argomento. Il secondo saggio si occupa della natura del traumatismo psicologico: che cos'è che determina il trauma, l'evento traumatico oppure la lettura traumatica dell'evento? Attraverso un'ampia disamina della letteratura da Freud alle vaire edizioni del DSM, si giunge alla conclusione che il trauma si pone al confine tra l'evento reale e la dimensione psicologica: non esiste trauma senza evento e contemporaneamente senza una lettura traumatica dell'evento. L'ultimo saggio è dedicato all'interpretazione dei sogni, la " Traumdeutung" freudiana: dopo un'ampia parte introduttiva sulla travagliata composizione dell'opera freudiana, si enucleano nella seconda parte i meccanismi che conducono alla formazione del sogno e quindi alla sua analisi. 

01.03.21 142