x

x

Danno biologico di natura psichica

Dr.ssa Maddalena Mancioli Data pubblicazione: 22 luglio 2010

Questo breve articolo è rivolto a tutti gli Utenti di MedicItalia con lo scopo di fare informazione su un aspetto ancora poco conosciuto: IL DANNO BIOLOGICO DI NATURA PSICHICA

Il danno viene definito come una lesione di un bene giuridicamente tutelato. L'articolo 2043 del Codice Civile ne sancisce l'obbligo di risarcimento.

Il danno biologico è una menomazione dell'integrità psicofisica della persona che non si esaurisce nella sola attitudine a produrre ricchezza (sentenza Corte di Cassazione 184/1986). E' quindi risarcibile anche se non coinvolge la capacità di produrre reddito.

Danno biologico di natura psichica

Definizione

Il danno biologico di natura psichica è una menomazione temporanea o permanente di una o più funzioni psichiche che causa un disturbo psicopatologico passibile di accertamento e di valutazione medicolegale e indipendente da ogni rifeirmento alla capacità di produrre reddito. Deve essere diagnosticato da psichiatri o psicologi forensi.

Quando e come deve essere valutato

La sua valutazione deve essere espressa in termini di percentuale della menomazione all'integrità psicofisica della persona includendo oltre all'incidenza sulle attività quotidiane anche eventuali aspetti dinamico-relazionali e personali coinvolti.

Come per il danno biologico, l'indagine peritale che deve accertare un danno psichico deve essere condotta ad almeno 18/24 mesi di distanza dall'evento. Solo dopo tale periodo infatti, il danno può essere dichiarato permanente; tuttavia nella fase traumatica della malattia, l'interessato può richiedere certificazioni che attestino lo stato del momento e che serviranno per avere una documentazione più esaustiva e completa nella successiva fase di valutazione medicolegale.

La certificazione è un obbligo deontologico del professionista e possono essere certificati tutti gli atti biologici sanitari.

La relazione peritale

La relazione peritale dovrà indagare:

  • l'eventuale preesistenza del danno e lo stato psichico antecedente il fatto lesivo
  • lo stato psichico successivo all'evento
  • il nesso di causa
  • la permanenza

Alcuni esempi di ambiti in cui è possibile richiedere un risarcimento per danno biologico di natura psichica:

  • Infortunistica stradale
  • Infortunistica professionale
  • Danno da colpa professionale
  • Mobbing
  • Stalking
  • Maltrattamenti ed abusi
  • Danno da lutto
  • Danno da Wrongful life per errata diagnosi prenatale

Autore

m.mancioli
Dr.ssa Maddalena Mancioli Psicologo, Psicoterapeuta

Laureata in Psicologia nel 2004 presso Università degli Studi di Firenze.
Iscritta all'Ordine degli Psicologi della Regione Toscana tesserino n° 4297.

Vuoi ricevere aggiornamenti in Medicina legale e delle assicurazioni?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio