Visita Medicitalia per info su Dr. Antonio Ferraloro, Neurologo. Trova telefono, indirizzo dove riceve, patologie trattate e curriculum.

46206 Consulti

1020 Recensioni

Feed Rss Rss

Scheda vista 493.042 volte

Indice di attività:
56% attività +56
20% attualità +20
20% socialità +20
ASP (Azienda Sanitaria Provinciale) MESSINA

poliamulatori vari - 98100 Messina (ME) - Mappa

0 0

Vedi dettagli

Studio Medico

Zona Tribunale - Chiesa del Carmine - 98100 Messina (ME) - Mappa

15.55401519999998 38.1938137

Vedi dettagli

Ultime recensioni ricevute

Grazie ancora ...risposte veloci e esaustive

Risposta immediata e rispondente al quesito posto

18-11-2017
Fascicolazioni

pienamente soddisfatto delle risposte.

Gracias

interventi esaustivi e tempestivi, ce ne dovrebbero essere di più di professionisti come lui.

Visualizza tutte le recensioni

Ultimi consulti erogati

Malattia di parkinson vascolare
20-11-2017 - Neurologia
Visto 1.320 volte
Informazione neurologia
20-11-2017 - Neurologia
Visto 728 volte
La cura che non va
20-11-2017 - Neurologia
Visto 535 volte
Visto 1.484 volte
Visto 196 volte

Visualizza tutti i consulti

Ultimi articoli dal blog

Un "orologio" per una diagnosi accurata del tremore nella Malattia di Parkinson
11-06-2017 - Neurologia

30 commenti ottenuti

Partecipa anche tu! Clicca qui

Visto 4.211 volte
Passo avanti per la cura della Sclerosi Laterale Amiotrofica con cellule staminali
26-06-2013 - Neurologia

27 commenti ottenuti

Partecipa anche tu! Clicca qui

Visto 16.316 volte
Sabato 24 novembre 2102 Giornata della Malattia di Parkinson
21-11-2012 - Neurologia

Nessun commento

Vuoi essere il primo a commentare questo blog? Clicca qui

Visto 3.858 volte
Giornata del sonno
19-03-2012 - Neurologia

8 commenti ottenuti

Partecipa anche tu! Clicca qui

Visto 7.681 volte
Nuovo farmaco per migliorare la deambulazione nei pazienti affetti da Sclerosi Multipla
30-05-2011 - Neurologia

7 commenti ottenuti

Partecipa anche tu! Clicca qui

Visto 11.655 volte

Visualizza tutti gli articoli/news del blog

Ultimi articoli scientifici MinForma

Esiti gliotici: devo preoccuparmi?
31-03-2013 - Neurologia
Visto 386.911 volte
Visto 93.943 volte
Visto 123.427 volte
Parkinsonismo vascolare
01-03-2010 - Neurologia
Visto 215.683 volte
La malattia di Parkinson
25-02-2010 - Neurologia
Visto 43.631 volte

Visualizza tutti gli articoli MinForma

Glossario medico

Acalculia

Incapacità o difficoltà ad usare i numeri ed a fare i calcoli. Quando è lieve viene definita "discalculia".

Ageusia

Evenienza rara caratterizzata da perdita totale della sensibilità gustativa. Vedi anche "disgeusia".

algie facciali

Dolore continuo o intermittente nel territorio della faccia. Possono essere tipiche ed atipiche, primarie e secondarie.

amitriptilina

Antidepressivo triciclico molto utilizzato anche nella terapia della cefalea di tipo tensivo.

antiaggreganti

Farmaci che impediscono l'aggregazione piastrinica che è la prima fase della formazione del trombo. Tra i più usati l'ac. acetilsalicilico (aspirina), la ticlopidina, l'indobufene, il dipiridamolo ed altri di ultima generazione.

anticoagulanti

Farmaci utilizzati per impedire la coagulazione del sangue e la conseguente formazione del trombo. Prevenzione dei soggetti a rischio tromboembolico.

Aracnoide

Una delle tre membrane meningee, precisamente quella intermedia ed è situata tra la dura madre esternamente e la pia madre internamente. L'insieme dell'aracnoide e della dura madre viene definito "Leptomeninge".

Asintomatico

Si dice di un soggetto che non presenta sintomi, anche se può avere una malattia.

Atassia

Alterazione della coordinazione motoria non dovuta a deficit di forza e di tono muscolare. Generalmente è causata da patologie del cervelletto o delle vie nervose che raggiungono il cervelletto stesso.

Atetosi

Condizione caratterizzazta da movimenti involontari, lenti, ampi, irregolari che possono interessare la testa, il collo e gli arti. Tali movimenti impediscono l'esecuzione di movimenti volontari coordinati.

Bradicinesia

Difficoltà ad iniziare un movimento e lentezza nell'esecuzione del movimento stesso. E' tipica dei soggetti parkinsoniani.

Comiziale

Sinonimo di epilessia. Viene spesso usata la definizione di "crisi comiziale" ed è come dire "crisi epilettica".

Crisi gelastiche

Crisi di riso inappropriate e senza uno stimolo adeguato a provocarle. Sono di tipo epilettico e originate dal lobo temporale o frontale o da lesioni occupanti spazio specialmente in regione ipotalamica.

Demenza

Alterazione delle funzioni cognitive che inizia con turbe della memoria per poi estendersi alle altre aree cognitive impedendo il normale svolgimento delle attività quotidiane.

Disartria

Incapacità ad articolare correttamente i suoni, le parole. La forma più grave è definita anartria.

Disgeusia

Alterazione della percezione dei sapori. Raramente può accadere una perdita completa della capacità gustativa, definita "ageusia".

dolorabilità pericranica

Dolorabilità che può interessare alcuni muscoli del cranio e del collo (muscolo frontale, temporale, massetere, sternocleidomastoideo e trapezio) e può essere ricercata con la pressione delle dita. Questi punti vengono detti “pericranial tenderness”.

dopaminoagonisti

Classe di farmaci che stimolano i recettori cerebrali dopaminergici a produrre la dopamina. Usati in diverse situazioni, particolarmente nei parkinsonismi e nella "Sindrome delle gambe senza riposo".

Doppler Transcranico

Esame diagnostico che si basa sull'utilizzo di una sonda che emette ultrasuoni. Tale sonda viene applicata in determinati punti del cranio e permette l'esplorazione della circolazione del cervello.

Dura madre

E' una delle tre membrane delle meningi, quella più esterna, che avvolge l'encefalo e il midollo spinale. Dall'esterno all'interno le altre due membrane delle meningi sono l'aracnoide e la pia madre.

Durale

Relativo alla Dura madre che è la membrana più esterna delle meningi. Le altre due sono, dall'esterno all'interno, l'aracnoide e la Pia madre.

Ecocardiografia transesofagea

E' un'ecografia cardiaca in cui la sonda che emana gli ultrasuoni viene introdotta nell'esofago per esplorare il cuore più da "vicino" rispetto alla classica sonda applicata sul torace (Ecocardiografia transtoracica).

EEG

Acronimo che indica l'Elettroencefalogramma alla quale voce si rimanda.

Elettroencefalogramma

Registrazione dell'attività elettrica cerebrale. In clinica è particolarmente utile per lo studio e la diagnosi delle epilessie. Accerta la morte cerebrale (Cosiddetto EEG piatto).

elettromiografia

Tecnica elettrofisiologica che registra l'attività elettrica muscolare. Fondamentale nello studio di alcune patologie neurmuscolari e/o del nervo e/o dei motoneuroni delle corna anteriori del midollo spinale.

EMG

Acronimo che indica l'Elettromiografia alla quale voce si rimanda.

Emiparesi

Paresi in una metà del corpo, generalmente causata da un ictus cerebrale, sia ischemico che emorragico.

emispasmo

Spasmo monolaterale. Il più frequente è l'emispasmo del nervo facciale o emispasmo facciale

emorragia cerebrale

Spandimento di sangue che si raccoglie nel parenchima cerebrale dovuto a rottura di uno o più vasi.

encefalo

La parte del Sistema Nervoso Centrale che è contenuto nella scatola cranica. Comprende gli emisferi cerebrali (cervello), il Tronco Encefalico (bulbo, ponte e mesencefalo) ed il cervelletto.

Mostra altri termini

Extrapiramidale

Una parte del sistema nervoso centrale deputato al controllo del movimento. E' formato da gruppi di neuroni riuniti in nuclei e da fibre nervose che collegano varie strutture del cervello. Una alterazione di questo sistema è alla base della Malattia di Parkinson.

fingolimod

Farmaco modulatore del recettore della sfingosina-1-fosfato, somministrato per bocca ed utilizzato in alcune forme di Sclerosi Multipla. Riduce in modo significativo il tasso di ricadute annue.

foot drop

Piede cadente, piede ciondolante. La causa più frequente è la neuropatia peroneale. Riconosce comunque altre cause come radicolopatia L5.

Fotofobia

Insofferenza o forte fastidio alla luce e agli stimoli luminosi in generale.

Ictus

Viene dal latino e significa letteralmente "colpo". E' un fenomeno vascolare patologico acuto dei vasi cerebrali. Può essere ischemico per occlusione di un vaso o emorragico per rottura di un vaso.

immunosoppressori

Farmaci utilizzati nelle malattie autoimmuni e nei soggetti trapiantati per controllare la risposta immunitaria anomala.

Iperestesia

Aumento abnorme della sensibilità e persistenza della sensazione anche dopo la cessazione dello stimolo.

ischemia cerebrale

Carenza di sangue e quindi di ossigenazione in una parte più o meno ampia del cervello. Può essere transitoria (TIA) o permanente.

jet leg

Alterazione del ciclo sonno-veglia causata da lunghi viaggi in aereo attraversando diversi fusi orari. All'arrivo provoca stanchezza sonnolenza e confusione (jet-lag syndrome).

Leptomeninge

L'insieme delle due meningi più interne, cioè l'aracnoide (quella intermedia) e la pia madre (la più interna).

melatonina

Ormone secreto dalla ghiandola pineale (epifisi) con funzione regolatrice del ciclo sonno-veglia.

Meninge

L'insieme delle membrane che avvolgono il Sistema Nervoso Centrale. Sono tre, in ordine dall'esterno verso l'interno vengono definite "dura madre", "aracnoide", "pia madre". L'aracnoide e la pia madre sono definite anche insieme come "Leptomeninge".

Mialgia

Letteralmente significa "dolore muscolare" e può avere molteplici cause.

Miastenia

Letteralmente significa "debolezza muscolare". Vedi la voce "Miastenia gravis".

Miastenia gravis

Malattia neurologica di origine immunitaria che provoca debolezza e affaticamento muscolare. Il difetto risiede a livello della giunzione neuromuscolare, là dove il nervo è a contatto con la fibra muscolare.

Miorilassante

Farmaco che riduce il tono muscolare. Alcuni di questi farmaci agiscono a livello periferico, altri a livello del Sistema Nervoso Centrale.

Monoterapia

Si dice di una terapia in cui viene somministrato soltanto un farmaco.

nervo facciale

Nervo misto prevalentemente motorio che regola la motilità della faccia. Alcune componenti sono sensitive e parasimpatiche (gusto, lacrimazione e parte della salivazione).

nervo ottico

E' il secondo paio dei nervi cranici e trasporta gli stimoli visivi raccolti sulla retina.

Parasonnie

Eventi indesiderati che possono accompagnarsi al sonno (sonnambulismo, pavor nocturnus, paralisi da sonno, incubi, enuresi, disturbo comportamentale in REM, ecc.)

Parestesia

Sensazione di formicolio, punture di spillo, ecc. in assenza di stimoli sensitivi, dovuti a patologie periferiche o centrali, spesso anche di natura psicosomatica da ansia e/o stress.

Parkinson

Malattia degenerativa del Sistema Nervoso Centrale causata da una progressiva degenerazione di una popolazione di neuroni situati in una struttura del cervello detta "substantia nigra", cioè sostanza nera.

Patologico

Relativo a patologia, a malattia in senso generale. Qualsiasi alterazione della normale funzione di un tessuto, un organo, un apparato o un sistema.

Pia madre

E' la membrana più interna delle meningi. Le altre sono la dura madre e l'aracnoide

pramipexolo

Farmaco appartenente alla classe dei dopaminoagonisti ed utilizzato nella Malattia di Parkinson (e in alcuni parkinsonismi) e nalla "sindrome delle gambe senza riposo".

Rachide

Colonna vertebrale. In alcuni casi oltre la colonna vertebrale si indicano anche i dischi intervetebrali e il midollo spinale con i suoi nervi.

RLS

"Restless Legs Syndrome" ovvero Sindrome delle gambe senza riposo.

ropinirolo

Farmaco appartenente alla classe dei dopaminoagonisti ed utilizzato nella Malattia di Parkinson (e in alcuni parkinsonismi) e nalla "sindrome delle gambe senza riposo".

sclerosi multipla

Malattia demielinizzante del sistema nervoso centrale che colpisce i soggetti giovani-adulti e che presenta una sintomatologia estremamente varia e variabile a seconda del distretto colpito.

SLI

E' un acronimo e sta per "Stimolazione Luminosa Intermittente" alla quale voce si rimanda.

Mostra altri termini

sostanza nera

Gruppo di neuroni facente parte dei nuclei della base. La degenerazione di una parte di questi neuroni può provocare la Malattia di Parkinson.

Stimolazione Luminosa Intermittente

Tecnica di attivazione durante lo svolgimento dell'Elettroencefalogramma per slatentizzare eventuali anomalie che nel tracciato di base non si manifestano. E' costituita da una serie di flash luminosi.

sumatriptan

Farmaco appartenete alla classe dei triptani ed utilizzato per stroncare gli attacchi di emicrania (sia con aura che senz'aura). La forma iniettabile è utilizzata negli attacchi di cefalea a grappolo. Primo triptano commercializzato.

TIA

"Transient Ischemic Attacks" ovvero Attacco ischemico transitorio (vedi voce).

Tremore Cinetico

E' definito anche "tremore intenzionale" è assente a riposo e durante il mantenimento di una posizione. Compare nell'esecuzione di un movimento, soprattutto al termine di questo. E' caratteristico delle lesioni del cervelletto.

Tremore Posturale

Tremore che si manifesta durante il mantenimento di una postura, per es. un braccio proteso in avanti. Può anche rappresentare un aumento del tremore fisiologico.

triptani

Classe di farmaci agonisti della serotonina che vengono utilizzati per l'emicranie e per la cefalea a grappolo.

Trombofilia

Tendenza alla coagulazione del sangue (aumentato rischio di trombosi) determinata da un'anomalia della coagulazione.

Visualizza tutto il glossario medico

Speciale Salute

Tutto su Cefalea ed Emicrania
14-02-2012 - Neurologia
Visto 137.874 volte
Tutto sulla malattia di Parkinson
12-02-2012 - Neurologia
Visto 59.877 volte
Tutto sulla sclerosi multipla
18-01-2012 - Neurologia
Visto 96.441 volte

Informazioni professionali

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1984 presso università Messina. Iscritto all'Ordine dei Medici di Messina.

Verifica dati su FNOMCeO.it »

Note e interessi

Specialista Ambulatoriale nella branca di Neurologia presso ASP (Azienda Sanitaria Provinciale) DI MESSINA
(Poliambulatori vari: MISTRETTA-LIPARI-SAN PIERO PATTI-SANTO STEFANO DI CAMASTRA-FRANCAVILLA DI SICILIA)

Consulente unico per la Neurologia negli Ospedali di LIPARI e MISTRETTA (AZIENDA...

Leggi tutto

SANITARIA PROVINCIALE-PUBBLICA)



Socio SIN (Società Italiana di Neurologia)

Socio LIMPE ( Lega Italiana per la lotta contro la malattia di Parkinson, le Sindromi Extrapiramidali e le Demenze)

Curriculum vitae

SPECIALISTA  AMBULATORIALE  NELLA  BRANCA DI  NEUROLOGIA  PRESSO ASP (Azienda Sanitaria Provinciale) di  MESSINA  (POLIAMBULATORI VARI : MISTRETTA-LIPARI-SAN PIERO PATTI-SANTO STEFANO DI CAMASTRA-FRANCAVILLA DI SICILIA)
SOCIO DELLA SOCIETA' ITALIANA DI NEUROLOGIA
CONSULENTE UNICO PER LA NEUROLOGIA NEGLI OSPEDALI DI LIPARI E MISTRETTA (AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE-PUBBLICA)
 

Leggi tutto

sp;

Sito web

Scheda personale

Attività su Medicitalia

Il Dr. Antonio Ferraloro è specialista di medicitalia.it dal 2007.

È referente scientifico di medicitalia.it per la specializzazione di Neurologia.

Elenco specialisti referenti d'area