Finisce la stagione calda ed aumentano le richieste di impianti di acido ialuronico in ambulatorio, per correzioni di rughe , cedimenti cutanei, rimodellamento di proflil cutanei.

In generale ,possiamo parlare di un ringiovanimento "soft", sicuro, poco invasivo, e con una amplissima casistica e letteratura alle spalle.

Negli anni vi è stato un fiorire di prodotti, mirati ad offrire un miglioramento della durata dell'impianto, un maggiore confort durante la seduta di iniezione, e maggiori performance come plasticità e risultato estetico . Inoltre vi è stata una sempre maggiore attenzione alla sicurezza e tollerabilità del prodotto, che allo stato attuali è  considerato il "gold standard" degli impianti  riassorbibili.

 

Per ottenere un buon risultato va inanzitutto preselezionato il paziente, e vanno valutati insieme i problemi da correggere e le aspettative dello stesso.

Vanno verificate le eventuali controindicazioni , e vanno forniti tutte le avvertenze necessarie per una corretta gestione del post impianto e degli eventuali effetti collaterali che dovessero presentarsi, rilasciando consenso informato.

E' opportuno limitarsi ad utilizzare prodotti di alta qualità , diffidando di quelli con prezzo sospettosamente basso. E ovviamente a rivolgersi solo a medici esperti della metodica. Attualmente vi è tendenza ad addizionare al prodotto un anestetico locale , per aumentare la piacevolezza della applicazione.

I prodotti si trovano a varie concentrazioni e con diversa fluidità al fine di poter trattare tutti i distretti , dal "codice a barre" alle "zampe di gallina" all'aumento degli zigomi, ai solchi naso-genieni.

Un percorso da fare insieme, medico e paziente...